Xbox Game Pass: le novità di gennaio 2019 13

Diamo un'occhiata alla prima mandata di titoli annunciati per Xbox Game Pass a gennaio 2019: da Ark: Survival Evolved a Life is Strange 2.

RUBRICA di Giorgio Melani   —   04/01/2019

Indice

Il 2018 si è chiuso alla grande per Xbox Game Pass con un dicembre veramente da ricordare per il servizio su abbonamento di Microsoft, e mantenere tale livello per gennaio 2019 non è una missione semplice. Tuttavia, vista la prima mandata di titoli annunciati c'è da dire che, quantomeno in termini quantitativi, sembra che il nuovo anno abbia buone possibilità di proseguire sul ritmo impostato in questi ultimi mesi. Tenuto conto del modus operandi adottato da Microsoft nella gestione del servizio, possiamo considerare questa solo una prima mandata rispetto al totale dei giochi che verranno inseriti in tutto il mese, dunque è probabile che anche in questo caso ci troveremo poi a completare il quadro con un ulteriore resoconto più avanti nel corso di gennaio: d'altra parte la stessa compagnia ha confermato che quelli annunciati sono solo alcuni dei titoli che comporranno la lineup di gennaio 2019.


Per il momento siamo dunque a sei titoli annunciati, che rappresentano già un buon apporto, in attesa peraltro di conoscere con precisione quali giochi verranno tolti dal catalogo, considerando la solita rotazione standard che prevede entrate e uscite quasi ogni mese ma che comunque ha mantenuto finora un bilancio decisamente attivo in termini di quantità di giochi disponibili. Le uscite sono tutte concentrate nella prima decina di gennaio, con tre titoli a questo punto già disponibili, uno in arrivo il 7 gennaio e altri due il 10, dunque resta un'abbondante quantità di giorni in cui piazzare eventuali uscite ulteriori nella seconda metà del mese. Manca, indubbiamente, quel grosso nome in grado di attirare l'attenzione di tutti in questo gennaio 2019, ma è ancora presto e lasciamo dunque il beneficio del dubbio apprezzando comunque una lineup sicuramente variegata e numerosa già da ora.

Ark: Survival Evolved - 3 gennaio

È una strana storia quella di Ark: Survival Evolved, che parte dal suo bizzarro concept di base e arriva alla modalità con cui il gioco è stato proposto al pubblico, fino ai risultati eccezionali riscossi sul mercato. Sotto un certo punto di vista può essere accomunato a PUBG, nel senso che si tratta di un titolo che si è imposto con la forza di un'idea originale e interessante, nonostante vari evidenti problemi tecnici proseguiti per un periodo di tempo un po' troppo lungo. Al di là di questo, Ark: Survival Evolved ha avuto un successo strepitoso, vendendo milioni di copie e rimanendo per lunghi periodi in cima alle classifiche di Steam come titolo più giocato e sul portale, successo ribadito velocemente anche dalla versione Xbox One. Davvero non male per un gioco che ha attraversato un periodo di accesso anticipato lungo e tormentato. D'altronde non c'è nulla di fare: quando si tratta di survival con elementi action in un open world, oltretutto con dentro i dinosauri, la formula non può far altro che funzionare.

Life is Strange 2: Episode 1 - 3 gennaio

Dopo la distribuzione della prima stagione e recentemente anche del prequel, Before the Storm, l'inserimento di Life is Strange 2 all'interno del catalogo di Xbox Game Pass completa il quadro e mette a disposizione l'intera opera di Dontnod agli abbonati del servizio Microsoft. Per il momento si tratta del primo episodio, ma anche i successivi arriveranno sul Game Pass, verosimilmente nel loro stesso giorno di lancio. Dopo aver colpito il mondo con la sua particolare narrazione, la storia intensa e le numerose scelte di rilievo offerte ai giocatori, Life is Strange torna sugli schermi raccontando una storia completamente diversa, incentrata questa volta su due fratelli in fuga dalla polizia, nel tentativo di raggiungere la propria terra natale in Messico per scampare a eventi drammatici. Siamo dunque piuttosto distanti dalle atmosfere accademiche della prima serie, ma in qualche modo rientra anche in Life is Strange 2 quel particolare misto di realismo e sovrannaturale su cui si fonda la particolare magia della serie.

Farming Simulator 17 - 3 gennaio

Non è ben chiaro se la serie Farming Simulator sia partita come una sorta di scommessa ironica o che altro, fatto sta che le simulazioni di vita contadina sono diventate in breve dei bestseller su PC e hanno invaso ovviamente anche le console. D'altra parte, già il primo capitolo nel 2008, nonostante la sua natura nettamente sperimentale, si caratterizzava per una profondità notevole, offrendo un realismo da simulazione matura e creata con passione. Di successo in successo siamo arrivati fino all'edizione 2019, con un'evoluzione continua della formula originale grazie all'aggiunta di nuovi contenuti, azioni, veicoli e una costante estensione del mondo di gioco. Farming Simulator 17, presente su Xbox Game Pass, è un titolo piuttosto recente, che ha introdotto alcune importanti novità alla struttura della serie come nuove colture, un sistema migliorato di gestione delle coltivazioni e mappe diverse e più estese. Nel caso non abbiate seguito la questione, si tratta di costruire e gestire un'imponente azienda agricola occupandosi di tutti i suoi aspetti.

Absolver - 7 gennaio

Absolver ha catturato subito l'attenzione già con la sua prima presentazione, grazie alle particolari atmosfere che lo caratterizzano e al fascino emanato dal suo strano mondo e dai serafici ma letali personaggi che lo popolano. Il giocatore interpreta il ruolo di un Prospect, con il compito di esplorare la fascinosa terra di Adal, ricca di misteriose rovine e ambientazioni diverse, nel tentativo di diventare un Absolver, in grado di portare equilibrio in quelle terre. Per raggiungere lo scopo è necessario combattere, affrontando una grande quantità di avversari in una sfida continua verso l'automiglioramento. Si tratta di un action RPG in terza persona che ha la particolarità di basarsi sulle arti marziali: gli scontri non avvengono infatti con l'uso di armi da fuoco o magie ma esclusivamente attraverso il combattimento melee, corpo a corpo a mani nude o utilizzando armi bianche, in ogni caso sfruttando dei particolari stili di combattimento derivanti dalle principali arti marziali.

Just Cause 3 - 10 gennaio

Just Cause è una serie che si fa volere bene: nonostante non abbia mai raggiunto apici di qualità assoluti, vendite sconvolgenti o soluzioni di gioco incredibilmente originali, l'action game di Avalanche Studios e Square Enix riesce a definirsi con un'identità piuttosto particolare. La base di partenza è il fondamento dell'action game, ovvero la distruzione assortita con una grande quantità di soluzioni possibili, ma col tempo il gioco è riuscito a specializzarsi e trovare la propria forza nell'elemento che lo caratterizza principalmente: le ampie ambientazioni liberamente esplorabili in stile sandbox. Just Cause 3 è arrivato a cinque anni di distanza dal capitolo precedente, portando con sé una netta evoluzione tecnologica e un mondo aperto di grande impatto. La storia vede ancora protagonista Rico Rodriguez, questa volta alle prese con il dittatore Sebastiano Di Ravello all'interno dell'affascinante isola di Medici, che per la prima volta propone un'ambientazione in stile mediterraneo per le scorribande del nostro eroe.

Aftercharge - 10 gennaio

La novità assoluta a questo giro è Aftercharge, destinato ad essere lanciato direttamente su Xbox Game Pass il 10 gennaio 2019. Si tratta di uno sparatutto in soggettiva a base cooperativa, incentrato principalmente sul multiplayer online, sviluppato da Chainsawesome Games. Aftercharge mischia elementi tipici del MOBA al combattimento tattico a squadre di tre componenti, incentrandosi su partite alternate in attacco e difesa: quando si attacca si interpretano dei robot invisibili, quando si difende si assume il ruolo di guardie che cercano di bloccare i robot dal loro intendo di distruggere degli estrattori di energia dislocati in giro per le mappe. Sebbene gli ingredienti base sembrino noti, la meccanica di gioco è comunque particolare, soprattutto grazie al sistema di customizzazione dei personaggi che non ricorre alla classica suddivisione in generi per lasciare un'ampia libertà di personalizzazione ai giocatori. In questo modo, i giocatori possono specializzarsi in ruoli specifici e costruire squadre più complete possibile, visto che la coordinazione del team è indispensabile.

#Xbox Game Pass

Il servizio di Microsoft che permette di accedere a un vasto catalogo di titoli e a diverse novità in uscita tutti i mesi.