XCOM 2 Guida, trucchi e consigli per le classi di gioco  3

XCOM 2 presenta quattro classi di gioco molto diverse tra di loro: scopriamo quali sono, come funzionano e come sfruttarle al meglio

SPECIALE di Simone Pettine   —   27/06/2018

XCOM 2 è uno di quei titoli che gli amanti degli strategici a turni, meglio ancora se anche fan degli extraterrestri, richiamano subito a mente durante una conversazione: un vero e proprio capolavoro sviluppato da Firaxis Games, pronto a farsi conoscere anche da tantissimi nuovi giocatori che potrebbero non averlo mai provato in vita loro, grazie alla sua inclusione gratuita tra i titoli del PlayStation Plus attualmente disponibili su PlayStation 4. Il gioco è perfettamente fruibile da chi lo ha appena scoperto, anche se nasce come vero e proprio sequel di XCOM: Enemy Unknown. Stiamo per guidarvi passo passo in una piccola guida introduttiva, adatta davvero a tutti, anche a chi magari conosce bene il titolo ma non disprezza l'occasione di un piccolo ripasso: le classi di gioco sono le basi.

In XCOM 2, che ci auguriamo abbiate aggiunto alla vostra libreria su PlayStation 4, il nostro scopo è fermare il progetto AVATAR, impegnato nella clonazione degli esseri umani in seguito alla conquista del nostro pianeta da parte degli alieni. Il titolo presenta diverse classi di gioco, quattro in tutto, il cui funzionamento deve essere il più possibile chiaro prima di iniziare la nostra avventura: ognuna di esse propone uno stile di gioco unico, anche se alcune caratteristiche vengono comunque condivise. Il Ranger è la classe giusta per chi preferisce uno stile decisamente aggressivo: si scende in prima linea, si attacca per primi (corpo a corpo),e soprattutto si infliggono un sacco di danni ai nemici. Salendo di livello, la classe Ranger vi permette di sbloccare abilità molto utili nell'attacco diretto, come Intoccabile e Tempesta di Spade; è buona norma fornire al più presto delle armature adatte per difendere i vostri soldati dai colpi nemici, cui saranno particolarmente esposti.

Rimanendo nell'ottica dell'assalto frontale in XCOM 2, una seconda classe di tipo offensivo che potrebbe fare al caso vostro è il Granatiere, unità armata fin da subito di un bel lanciagranate. Avere un'arma simile a portata di mano permette di eliminare rapidamente gruppi anche ingenti di nemici con colpi singoli, che tra l'altro non corrono neanche il rischio di mancare di precisione.

Una strategia intelligente consiste nel chiamare un granatiere all'assalto contro particolari ostacoli sul campo di battaglia, per esempio nemici che si stanno nascondendo dietro qualche riparo, o un gruppo di alieni particolarmente numeroso che vi attacca da una particolare direzione: il granatiere è potenzialmente in grado di farli fuori senza problemi, se utilizzato con accortezza. Tra le abilità che è in grado di imparare bisogna citare almeno Volatile Mix che aumenta raggio d'azione e danno delle granate, Fuoco a catena (più colpi l'uno di seguito all'altro), infine Salvo, con cui dopo un attacco pesante diretto potrete eseguire una seconda azione.

Se la strategia è il vostro forte e le armi pesanti non vi stuzzicano particolarmente, lo Specialista è la classe di supporto di XCOM 2 che dovreste tenere in considerazione: i vostri soldati saranno accompagnati da un fidato drone compagno, e potrete specializzarvi nel fornire aiuto medico o una mano in combattimento. Il primo dei due percorsi consente l'accesso a tecniche di cura e rianimazione che possono tornare particolarmente utili, perché salvare membri della propria squadra può portare al completo stravolgimento della partita in corso. Nessuno vi vieta, poi, di passare dalla medicina alle armi secondo un percorso graduale: da questo punto di vista lo Specialista sarà presto in grado, salendo di livello, di controllare robot nemici o potenziare il proprio drone affinché voli da sé a curare i nostri compagni o fare danni tra le fila nemiche.

E infine la classe di XCOM 2 perfetta per chi vuole sì combattere, ma possibilmente a distanza: il Tiratore Scelto, con il suo bel fucile da cecchino in dotazione; va da sé che non dovreste mai posizionarlo in campo aperto e privo di ripari, ma piuttosto in un punto elevato. Le abilità che acquisisce durante l'avventura gli permettono di affinare la sua precisione in battaglia, causare più danni, o specializzarsi come pistolero, ma in questo caso l'approccio all'unità cambia considerevolmente, e andrà schierata assieme ai propri compagni, anche tre le prime file.