I terroristi usano Call of Duty per pianificare gli attacchi  112

Capite perché non ne azzeccano uno da anni?

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   20/03/2012

MCV ha riportato che il quotidiano The Sun ha lanciato addirittura in prima pagina una notizia terribile: i terroristi usano Call of Duty per preparare i loro attacchi.

Sbigottiti? A quanto riporta il giornale usano i gruppi di gioco per organizzare partite private in cui parlare in tutta sicurezza con cuffie Bluetooth. Oltre ai Call of Duty, vengono usate anche le stanze private di Halo e Medal of Honor.

Aggiungiamo a tanto orrore il fatto che alcuni gruppi jihadisti stiano usando i giochi come addestramento militare, e possiamo comprendere quanto siano lamer. Ragazzi del terrorismo internazionale, non vi siete accorti che è uscito Battlefield 3? Usate quello, no? Ha la grafica più bella.

Chissà come mai però non vengono usati mai simulatori realistici come gli Arma... si vede che i terroristi non hanno una cultura videoludica adeguata (ovviamente siamo ironici).

Fonte: MCV