Il decadimento del supporto online di alcuni titoli non è colpa di GameSpy  5

Dopo l'acquisizione da parte di Glu Mobile, GameSpy fa ordine eliminando chi non paga

NOTIZIA di Mattia Armani —   17/12/2012

Alle lamentele degli utenti, in merito all'interruzione del servizio multiplayer per alcuni titoli, GameSpy ha risposto affermando che la colpa è dei publisher. Molti di questi, infatti, hanno smesso di pagare per il servizio e pur mantenendolo, gratuitamente, per diverso tempo, GameSpy è costretta a interrompere il supporto.

La questione si è fatta ancora più complessa con Rebellion che si è detta costretta a rinunciare al supporto per Sniper Elite in seguito a un innalzamento delle tariffe di GameSpy. Ma la compagnia ha risposto che la dichiarazione è falsa e ha affermato che i prezzi vengono decisi assieme ai publisher e che GameSpy non può alzarli arbitrariamente. L'elenco dei titoli rimasti senza servizio multiplayer include Sniper Elite, Neverwinter Nights 1 & 2, Microsoft Flight Simulator X, Hidden and Dangerous 2, SWAT 4, Wings of War e Star Wars: Battlefront.