Anche gli Zerg hanno dei sentimenti: parte la campagna PETA per StarCraft II: Heart of the Swarm 84

I giocatori rispettino tutte le creature, anche quelle più orripilanti

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   13/03/2013

L'associazione per i diritti degli animali, PETA, ha organizzato un'iniziativa per sensibilizzare i videogiocatori verso il rispetto per tutte le specie viventi, inclusi gli Zerg di StarCraft II: Heart of the Swarm. Per questo il gruppo si riunirà a Irvine, in California, e attenderà la mezzanotte per il lancio dell'attesa espansione del titolo Blizzard.

"Per parafrasare un grande filosofo, la domanda non è 'Gli Zerg possono ragionare?', né 'Possono parlare?', bensì 'Possono soffrire quando vengono attaccati con un lanciafiamme Perdition?', ha dichiarato il director of marketing Joel Bartlett. "La PETA è piena di giocatori di StarCraft, ma abbiamo sempre avuto simpatia per gli Zerg, nonché per chiunque venga ucciso senza alcuna considerazione, solo perché non parla la nostra lingua."

Fonte: Polygon