Wii U migliora in USA, ma le vendite sono ancora basse 56

Lontano dai concorrenti

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   15/03/2013

Nonostante un aumento del 45% rispetto alle vendite del mese precedente, considerato un "buon risultato" dall'analista Ben Schachter di Macquarie, Nintendo Wii U non esce dalla situazione tendenzialmente negativa in nord America.

Nel mese di febbraio sono 66.000 le unità vendute in USA della nuova console domestica Nintendo, ben al di sotto delle altre due concorrenti dirette. Questa la situazione riportata da GamesIndustry, per quanto riguarda le console domestiche:

Xbox 360 - 302.000
PlayStation 3 - 263.000
Wii U - 66.000

Un miglioramento rispetto alle vendite di gennaio per la next gen Nintendo, ma l'impressione è che non sia ancora "entrata in partita" sul mercato nord Americano (e non solo). Ovviamente, la causa principale è data dalla mancanza di titoli di rilievo dal mese di lancio ad oggi. Per quanto riguarda il mercato in generale, Schachter si è dimostrato piuttosto pessimista, almeno per quanto riguarda il retail: la previsione è che i maggiori titoli tripla-A continuino a reggere bene sul mercato, ma tutti gli altri stanno andando incontro ad un continuo declino, almeno come prodotti inscatolati.

Fonte: GamesIndustry