Risoluzione dinamica e qualche calo di frame rate per Assassin's Creed Origins su PlayStation 4 Pro, PS4 e Xbox One 36

Digital Foundry ha analizzato la versione console di Assassin's Creed Origins

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   28/10/2017

Disponibile da ieri nei negozi, accolto da recensioni molto positive, Assassin's Creed Origins è stato sottoposto alla tradizionale analisi tecnica di Digital Foundry, che ha confrontato le versioni PlayStation 4 Pro, PlayStation 4 e Xbox One del gioco.

Ubisoft Montreal ha utilizzato per questo episodio l'espediente della risoluzione dinamica, che cambia istantaneamente a seconda del carico per mantenere il più costante possibile il frame rate, ma nonostante ciò si verificano alcuni cali durante le situazioni più concitate e le cutscene, che utilizzano modelli poligonali più dettagliati rispetto alle sequenze in-game.

In termini di numeri, la risoluzione su PlayStation 4 Pro varia dai 1350p ai 1584p senza checkerboarding, mentre su PlayStation 4 il gioco viene renderizzato quasi sempre a 1080p e su Xbox One si passa invece dai 792p ai 900p.

Al di là delle performance, le impressioni di Digital Foundry sono molto positive: Assassin's Creed Origins utilizza un sistema di illuminazione discretamente complesso, vanta un grande dettaglio nel fogliame e nelle ambientazioni, nonché un'ottima distanza visiva. Rimane però molto dietro ad Assassin's Creed Unity per quanto concerne la densità degli NPC per le strade.