Altro che pesci e giocattoli parlanti: John Lasseter , il capo di Pixar, lascia per molestie sessuali  46

L'industria dell'intrattenimento continua a essere scossa dal caso Weinstein

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   21/11/2017

Lo scandalo Weinstein miete altre vittime del mondo dello spettacolo (ha colpito anche quello dei videogiochi, con più di un caso). L'ultima, in ordine cronologico, è John Lasseter, il capo di Pixar, considerato da molti il nuovo Walt Disney (a lui dobbiamo tra gli altri Frozen e Inside Out). Stando a un dipendente di Pixar, il nostro era famoso all'interno dello studio per abbracci, baci e commenti non desiderati sugli attributi fisici delle persone. Per questo motivo Lasseter ha scelto di lasciare per 6 mesi il proprio ruolo nell'azienda.

Alcune fonti hanno raccontato all'Hollywood Reporter che la sceneggiatrice e attrice Rashida Jones e il suo socio Will McCormack avrebbero abbandonato la lavorazione di Toy Story 4 proprio per le avances indesiderate di Lasseter. I due non hanno confermato il racconto, così come Disney si è rifiutata di replicare.

Lasseter di suo ha risposto comunicando che si prenderà sei mesi di aspettativa, chiedendo scusa per altri fatti che potrebbero emergere, come "abbracci indesiderati o altri gesti che possano essere stati fastidiosi". Ha anche riconosciuto di aver commesso dei passi falsi, senza specificare quali, e ha scritto una nota di scuse, che traiamo tradotta da Repubblica.it:

"Ho sempre desiderato che i nostri studi di animazione fossero luoghi in cui i creatori potessero esprimere la loro visione con il supporto e la collaborazione di altri animatori e narratori di talento", ha affermato Lasseter. "Questo tipo di cultura creativa richiede una costante vigilanza da mantenere, basata sulla fiducia e sul rispetto, e diventa fragile se i membri del team non si sentono valorizzati. In qualità di leader, è mia responsabilità garantire che ciò non accada; e ora credo di non essere stato all'altezza di questo compito, e so di aver mancato su questo punto"