Sea of Thieves: Rare introdurrà le microtransazioni tre mesi dopo il lancio  99

In Sea of Thieves sarà possibile acquistare oggetti cosmetici

NOTIZIA di Davide Spotti —   13/02/2018

Sea of Thieves debutterà senza microtransazioni, che tuttavia saranno introdotte con il rilascio del primo aggiornamento, pianificato all'incirca tre mesi dopo il lancio. Sull'onda delle recenti polemiche, Rare ci ha tenuto a rassicurare la community, dichiarando che il materiale proposto si limiterà a oggetti cosmetici e che non verranno proposte le casse premio.

"Il nostro focus al lancio è quello di offrire una grande esperienza di gioco. Quando metteremo a disposizione il primo update, daremo ai giocatori la possibilità di spendere denaro facoltativamente", ha dichiarato l'executive producer Joe Neate.

"Abbiamo pensato molto a cosa fosse giusto per la nostra esperienza di gioco, e l'aspetto chiave credo che sia la sua natura social. Quindi qualsiasi cosa in questo settore non avrà un impatto sulla progressione, e saprete sempre cosa state ricevendo, perciò non ci saranno casse premio".

Neate ha spiegato che sarà possibile guadagnare valuta anche giocando. Inoltre, sebbene non sia ancora stata presa una decisione definitiva sul loro funzionamento, potrebbero essere implementati oggetti recuperabili all'interno dell'ambientazione e ricompense da conseguire dopo aver completato quest di alto livello.

Il primo contenuto a pagamento proporrà gli animali da compagnia. "Potrebbe stare su una spalla, come una scimmia, oppure come un gatto sulla nave", ha proseguito Neate. "Ma sarà un beneficio per tutti sia socialmente che emozionalmente". Il team sta anche valutando di includere delle pozioni in grado di alterare l'aspetto del proprio personaggio per un lasso di tempo limitato. In sintesi, dice Rare, gli oggetti che saranno proposti con le microtransazioni avranno "un valore emozionale, non meccanico".

La data di lancio di Sea of Thieves è fissata per il 20 marzo.