Il game director di A Way Out ha già iniziato a lavorare al suo prossimo progetto 21

Josef Fares non perde tempo

NOTIZIA di Davide Spotti —   06/04/2018

Josef Fares, il vulcanico game director di A Way Out, ha dichiarato di essere già al lavoro sul suo prossimo progetto. "Oggi segna ufficialmente l'inizio del prossimo gioco e sono incredibilmente entusiasta! Amo realizzare videogiochi e non vedo l'ora di mostrarlo", ha scritto lo sviluppatore sul proprio profilo personale di Twitter.

Ovviamente è ancora presto per poter pensare di avere qualche dettaglio concreto, ma sarà interessante capire se anche questo progetto proverà ad esplorare soluzioni nuove. Ricordiamo infatti che Fares ha lavorato anche a Brothers: A Tale of Two Sons, dove il giocatore poteva controllare simultaneamente due personaggi . A Way Out al contrario può essere fruito esclusivamente in cooperativa a fianco di un altro giocatore.

Nella nostra recensione Simone Pettine ha scritto: "A Way Out è un'avventura da vivere in compagnia di un amico o di un familiare, dall'inizio alla sua conclusione. Meglio se i due giocatori sono presenti nella stessa stanza: la capacità organizzativa, lo scambio di opinioni e le risate condivise sono parte dell'offerta del titolo EA. Le situazioni proposte dalla trama sono il più possibile varie, e molto spesso si rivelano convincenti, divertenti e originali. C'è qualche glitch grafico che va corretto (probabilmente con le prossime patch), ma la qualità complessiva dell'immagine è davvero soddisfacente anche su PS4 Standard, senza subire le ripercussioni tecniche dello schermo condiviso. Se avete sempre amato Fuga da Alcatraz e apprezzate la avventure dinamiche, dovreste fiondarvi in negozio. Anche perché il prezzo proposto è davvero onesto.

A Way Out è disponibile per PC, PlayStation 4 e Xbox One.