Acti Blizzard: "toglieremo il supporto a Sony se non taglia il prezzo di PS3" [Aggiornata]  0

Oi Oi.

NOTIZIA di Ludovica Lagomarsino —   19/06/2009

[Aggiornamento:] Ed eccola, puntuale, la prima replica alle affermazioni di Kotick arriva dall'onnipresente Michael Pachter di Webush Morgan, che non perde tempo per dire che Bobby Kotick stia bluffando. "Credo che Kotick sia ovviamente interessato nel fatto che Sony venda il maggior numero possibile di PS3 e che non sia contento con la loro penetrazione sul mercato, fino ad oggi. Credo che favorisca un taglio di prezzo e che ne vedremo uno prima o poi." Attendiamo la replica di Sony.

Activision Blizzard ha sferrato un attacco certamente pesante contro Sony, in maniera del tutto inaspettata. Un fulmine a ciel sereno che non mancherà di creare addensamento di nuvole di tempesta. O almeno è facile prevederlo.
In ogni caso, Bobby Kotick ha sferrato il colpo dichiarando che l'azienda ritirerà il supporto a Sony con il proprio software se non effettuerà un taglio sul prezzo di PS3. "Devono tagliare il prezzo. Perchè se non lo fanno, l'"attach rate" (ossia il numero di giochi che viene venduto per ogni console) sarà destinato a calare. Essendo realistici, dovremo smettere di supportare Sony". E parlando di tempi: le cose devono cambiare entro il 2010 o 2011, e forse anche in relazione a PSP. "I giochi generano un miglior ritorno sul capitale investito sull'Xbox piuttosto che sulla PlayStation", rincara Kotick. Attendiamo una replica da parte di Sony, che non mancherà di arrivare.