Alan Wake ritorna? Remedy riacquista i diritti sulla serie da Microsoft 61

Remedy ha riacquisito i diritti di pubblicazione di Alan Wake da Microsoft e potrebbe effettivamente far tornare la serie sul mercato in qualche forma.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   01/07/2019

Tra le comunicazioni finanziarie di Remedy spunta una notizia che potrebbe alimentare le speranze di un ritorno di Alan Wake sulle scene, visto che la compagnia ha riacquisito i diritti di pubblicazione sulla serie in questione da Microsoft.

In base a quanto riferito nella comunicazione ufficiale di Remedy, il team finlandese ha ottenuto 2,5 milioni di euro in royalties da giochi usciti in precedenza, che verranno versati nelle casse della compagnia nel corso della seconda metà del 2019. Nonostante la buona somma in questione, Remedy ha comunque fatto sapere che questo introito non avrà impatti significativi nei risultati finanziari annuali perché la compagnia sta continuando a investire in nuovi titoli, puntando sugli introiti derivanti da questi (tra i quali il nuovo Control) per avere risultati effettivi nell'economia annuale.

Tuttavia, la parte più affascinante del comunicato è che "In relazione a questo, i diritti di pubblicazione di Alan Wake sono tornati a Remedy", si legge in un breve passaggio. Questo ovviamente potrebbe non riflettersi in nulla di effettivo ma quantomeno significa che la pubblicazione di Alan Wake e magari di un Alan Wake 2 ora è interamente nelle mani di Remedy, cosa che potrebbe facilitarne il ritorno sul mercato. Più che la creazione di un vero e proprio nuovo capitolo, che richiederebbe comunque investimenti ingenti, potrebbe essere particolarmente fattibile una riedizione del primo Alan Wake o di Alan Wake: American Nightmare su altre piattaforme, come PS4 o Nintendo Switch, oppure qualche sorta di riedizione o remaster.