Ancestors: The Humankind Odyssey, recensioni scritte senza provare il gioco, per Patrice Desilets 25

Patrice Desilets all'attacco: ha affermato che molte recensioni di Ancestors: The Humankind Odyssey sono state scritte senza aver provato il gioco.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   30/10/2019

Secondo Patrice Desilets, l'autore di Ancestors: The Humankind Odyssey, molte recensioni del suo gioco sono state scritte senza che il redattore incaricato lo abbia effettivamente provato. Alcuni hanno addirittura inventato delle caratteristiche che non esistono.

Desilets ha toccato l'argomento durante il suo intervento al Reboot Develop Red, raccontando che il team di sviluppo è 'incazzato' per alcune recensioni con caratteristiche inventate, scritte evidentemente da qualcuno che non ha provato il gioco ma ha deciso comunque di criticarlo.

Desilets: "Sappiamo per certo, e provo a sorridere mentre lo dico, che alcuni recensori non hanno provato il gioco. Fa parte della nostra industria: devono recensire un gioco mentre ne hanno altri quindici da recensire in una settimana e a volte non hanno tempo. Do per sicuro che alcuni hanno semplicemente inventato alcuni elementi del gioco. Ad esempio non ci sono falò e non puoi cavalcare, ma alcuni recensori hanno scritto che non è divertente cavalcare. Questa cosa ha fatto incazzare i miei."

Desilets ha anche aggiunto che alcune recensioni sono state fin troppo dure con il gioco, facendo confronti con Assassin's Creed, il suo lavoro precedente: "Abbiamo ricevuto più di 175 recensioni con una media voto su Metacritic di 65. Di solito faccio numeri più grossi. Ma alcuni si aspettavano che il mio studio di 35 persone riuscisse a sviluppare un titolo che si avvicinasse ad Assassin's Creed. Non è semplicemente possibile. Abbiamo fatto delle scelte difficili per riuscire a lanciare il gioco e volevamo essere differenti."

Se vi interessa saperne di più, leggete la nostra recensione di Ancestors: The Humankind Odyssey, in cui vi parliamo di un titolo particolare pieno di caratteristiche interessanti, nonostante i molti difetti.