Apple: crolla iPhone e vendite in Cina ma bene tutto il resto nei risultati finanziari

Apple ha pubblicato i risultati finanziari del quarto trimestre fiscale, mostrando un crollo di iPhone e delle vendite in Cina, ma anche un andamento positivo di tutto il resto.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   30/10/2020
29

Apple ha pubblicato i risultati finanziari del quarto trimestre del 2020, che mostrano un crollo di iPhone e delle vendite in Cina ma a fronte di un andamento positivo di tutti gli altri settori rilevati.

Il fatturato complessivo del quarto trimestre è stato di 64,7 miliardi di dollari, aumentato di solo l'1% rispetto a quello dello stesso periodo nell'anno precedente, a dimostrazione di una certa stagnazione dovuta appunto alla compensazione tra andamento positivo di Mac, iPad e servizi rispetto al netto calo di iPhone.

Gli utili sono infatti diminuiti del 7,5% passando a 12,67 miliardi di dollari. Ovviamente i dati in questione non riguardano ancora iPhone 12, dunque una flessione può essere considerata fisiologica riguardando proprio il periodo prima del lancio dei nuovi modelli.

Questo è l'andamento per ogni settore principale rispetto al quarto trimestre dell'anno precedente:

  • iPhone: 26,4 miliardi (-21%)
  • Mac: 9 miliardi (+28,5%)
  • iPad: 6,8 miliardi (+46,2%)
  • Accessori e indossabili: 7,88 miliardi (+21,2%)
  • Servizi: 14,55 miliardi (+16,3%)

A fronte di un andamento positivo dei servizi prima di tutto e poi di Mac, iPad e accessori, si registra il netto calo di iPhone, dovuto probabilmente all'attesa prima del lancio di iPhone 12, i cui risultati verranno segnalai nei dati relativi al prossimo trimestre.

Da notare anche come, sul mercato globale, si sia registrato un netto calo del 30% per quanto riguarda il fatturato in Cina, mentre è aumentato in America, Europa e Asia tranne in Giappone dove è rimasto praticamente pari.

Apple Evento