Assassin's Creed e Prince of Persia: l'art director Raphael Lacoste lascia Ubisoft

Raphael Lacoste, art director di numerosi Assassin's Creed e Prince of Persia, ha lasciato Ubisoft dopo 16 anni di attività nella compagnia francese.

NOTIZIA di Giorgio Melani —   21/07/2021
29

Raphael Lacoste, art director delle serie Assassin's Creed e Prince of Persia, ha lasciato Ubisoft dopo una lunga carriera all'interno del publisher francese, per il quale ha contribuito in maniera importante a consolidare il successo delle due serie in questione, soprattutto.

"Buongiorno a tutti, non è senza emozioni che annuncio il fatto che, dopo 8 Assassin's Creed e 16 anni in Ubisoft, ho deciso di salpare per nuove avventure e sfide", ha scritto l'art director nel primo dei vari tweet di saluto e annuncio della sua uscita di scena dalla storica software house.

"Vorrei ringraziare dal profondo del cuore la nostra meravigliosa community e gli incredibili talenti con cui ho avuto la possibilità di collaborare durante questi anni fantastici", ha poi scritto Lacoste, che non riporta né i motivi di questo cambio né quali siano i suoi prossimi progetti.

Sembra comunque che si tratti di un saluto amichevole nei confronti di Ubisoft, visto che l'art director ha tenuto a specificare di essere rimasto in ottimi rapporti con il publisher, ringraziando la compagnia per quanto fatto in questi 16 anni di attività.

"Grazie anche a Ubisoft, per la tua fiducia e per i fantastici progetti che abbiamo portato in vita! Arrivederci per ora, questi anni rimarranno indimenticabili". Infine, a rimarcare l'atteggiamento positivo nei confronti dei suoi ormai ex-datori di lavoro, ha scritto che "Ubisoft è sempre stata una casa accogliente per me durante 16 anni e sono molto commosso da questo, dalla fiducia che hanno dimostrato in me e per le opportunità date", tuttavia a quanto pare Lacoste aveva bisogno di nuove sfide: "Era giunto il tempo per un nuovo salto della fede", ha concluso, con una chiara citazione ad Assassin's Creed.

Raphael Lacoste ha lavorato a praticamente tutti gli Assassin's Creed maggiori e anche ad alcuni Prince of Persia, come Prince of Persia: I Due Troni, ricoprendo il ruolo di direttore artistico anche sul recente Assassin's Creed Valhalla.