Assassin’s Creed Valhalla, il creative director licenziato per cattiva condotta

Ashraf Ismail, l'ormai ex creative director di Assassin's Creed Valhalla, è stato licenziato da Ubisoft per cattiva condotta, dopo un'indagine svolta a suo carico.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   14/08/2020
74

Ashraf Ismail è stato infine licenziato. L'ormai ex creative director di Assassin's Creed Valhalla è stato cacciato da Ubisoft per cattiva condotta. Egli stesso aveva fatto un passo indietro a giugno, dopo che era emersa una storia di infedeltà coniugale a suo carico. Niente che debba riguardare i giocatori, a dirla tutta, ma da lì è partita un'indagine interna, condotta da una compagnia esterna all'editore francese, che ha portato al suo licenziamento definitivo.

La nota stampa diramata da Ubisoft non svela il motivo effettivo del licenziamento di Ismail, preferendo rimanere sul vago: "A seguito di un'indagine condotta da una compagnia esterna, è stato deciso che il rapporto lavorativo di Ashraf con Ubisoft debba essere interrotto. Non possiamo fornire alcun dettaglio sull'indagine, che rimane confidenziale."

Non è un buon momento per Ubisoft, almeno dal punto di vista dell'immagine. In un'altra notizia abbiamo riportato di come proprio oggi siano emerse delle nuove testimonianze che parlano in un ambiente di lavoro tossico, ma ormai sono settimane che l'editore francese è sotto tiro per questioni relative alla gestione dei suoi dipendenti.