Assassin's Creed Valhalla: Ubisoft dice come sfrutterà la next-gen per nuovi giochi

Dopo il rilascio di Assassin's Creed Valhalla, Ubisoft ci dice in che modo sfrutterà la next-gen per creare nuovi giochi.

NOTIZIA di Nicola Armondi   —   03/12/2020
63

Ora che Assassin's Creed Valhalla e Watch Dogs Legion sono stati rilasciati, Ubisoft può iniziare a pensare a nuovi giochi per next-gen. Si tratterà di giochi facenti parte delle due saghe? Molto probabile, ma indipendentemente dall'IP i giocatori vorranno vedere in azione opere che sfruttino pienamente gli hardware di PS5 e Xbox Series X (oltre che dei PC di fascia più alta, ovvio). Cosa dobbiamo aspettarci da Ubisoft?

La risposta è arrivata tramite Xbox Wire: Eric Baptizat, game director di Assassin's Creed Valhalla, è stato al centro di una nuova intervista di Microsoft. Xbox Wire ha posto allo sviluppatore la seguente domanda: "In progetti futuri o già in corso, che cosa sarà possibile realizzare grazie alla nuova generazione che non sareste stati in grado di raggiungere con la precedente generazione di console?"

La risposta dello sviluppatore è stata: "Progressivamente, la nuova generazione ci permetterà di fare un grande passo in avanti nell'adempiere alla nostra visione creativa. Avere la possibilità di proporre giganteschi open world densi di contenuti alla qualità massima possibile ci aiuterà a rimuovere vari limiti creativi. Siamo felici di poter vedere quanto possiamo spingere questi limiti sulle console di nuova generazione e come i creativi saranno in grado di usare questa potenza per realizzare nuovi tipi di esperienze videoludiche".

Il futuro di Ubisoft sembra quindi ancora strettamente legato agli open world e alle opere di grandi dimensioni: di certo la generazione da poco avviata aiuterà a rendere tutto questo possibile. Ubisoft, in ogni caso, deve ancora rilasciare giochi come Far Cry 6, Riders Republic, oltre a opere "lontane" come Skull & Bones e Beyond Good and Evil 2.