Bungie: fermata la produzione per il troppo caldo

Bungie è stato costretta a fermare la produzione a causa dell'ondata di calore che ha investito gli Stati Uniti.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri —   30/06/2021
98

Bungie è stata costretta a fermare la produzione, sia sui giochi già disponibili, sia di quelli ancora non annunciati, a causa dell'ondata di calore che ha investito gli Stati Uniti nelle ultime ore, in zone che solitamente rimangono fresche anche d'estate, come Bellevue (Washington), dove ha sede la compagnia.

Il caldo è così violento da aver causato il blocco di diversi computer, come riportato da diverse fonti anche esterne allo studio.

Molti si chiedono se gli uffici di Bungie non abbiano dei condizionatori, ma in realtà il calore è davvero insopportabile e i sistemi di condizionamento standard potrebbero non bastare per contrastarlo, soprattutto in zone in cui gli edifici non sono adeguati per certe temperature. Probabilmente alcuni sviluppatori stanno lavorando da casa e se l'ondata di caldo proseguirà, Bungie sarà costretta a investire in condizionatori più performanti.