Captain Marvel, YouTube ferma i Troll di Brie Larson cambiando algoritmo 91

Continua la polemica contro le presunte dichiarazioni femministe di Brie Larson, ma YouTube si schiera dalla parte di Captain Marvel e cambia l'algoritmo.

NOTIZIA di Simone Pettine   —   09/03/2019

Negli Stati Uniti alcune dichiarazioni delle ultime settimane da parte di Brie Larson, attrice protagonista di Captain Marvel, hanno sollevato un vero e proprio polverone mediatico: sono stati (e sono attualmente) davvero in tanti a voler boicottare il cinecomic Marvel Studios, accusando l'attrice di femminismo e sessismo. Ma YouTube si è schierato dalla sua parte, con un vero e proprio colpo da maestro.

I troll anti Brie Larson hanno iniziato da giorni a riempire la più famosa piattaforma di video al mondo con contenuti che criticano, screditano, insultano e in generale si scagliano contro Captain Marvel, alimentando così la polemica delle sue presunte dichiarazioni sessiste e femministe. YouTube è intervenuto cambiando l'algoritmo e privando loro di qualsiasi visibilità mediatica: per farlo ha riclassificato il termine "Brie Larson" come "notizia degna di nota", in modo tale che tutti i contenuti dei creatori individuali venissero automaticamente esclusi dalle ricerche.

Lo strumento per la riclassificazione dei contenuti e dei termini di ricerca è stato introdotto su YouTube negli ultimi mesi sul 2017: l'obiettivo è naturalmente quello di arginare l'avanzata di fake news, video complottisti e contenuti inappropriati. Captain Marvel e Brie Larson sono quindi in salvo, ma adesso comincia una nuova polemica: quella della limitazione della libertà di espressione dei creatori di contenuti su YouTube.

#Cinema

Cinema