Command & Conquer Remastered Collection: EA condividerà il codice sorgente

EA ha comunicato oggi che condividerà il codice sorgente di Command & Conquer Remastered Collection così da semplificare la creazione di mod del gioco.

NOTIZIA di Luca Forte   —   20/05/2020
19

EA ha comunicato oggi che condividerà il codice sorgente di Command & Conquer Remastered Collection così da semplificare la creazione di mappe, unità, grafiche e dinamiche di gioco. Questo dovrebbe rendere compatibile il gioco con quanto fatto finora.

A dare la notizia è stato Jim Vessella, il Lead Producer di Command & Conquer Remastered Collection. EA ha pubblicato le sue intenzioni direttamente su Reddit, sottolineando l'impegno che il team sta dimostrando per aiutare coloro che moddano del gioco. EA rilascerà TiberianDawn.dll e RedAlert.dll e il loro corrispondente codice sorgente sotto la licenza GPL in versione 3.0. In questo modo Command & Conquer sarà uno dei primi RTS a fornire il proprio codice sorgente agli utenti per poter studiare e poi modificare il gioco sin dalle sue fondamenta.

EA e il C&C Community Council hanno lavorato a lungo per garantire la compatibilità con le mod esistenti. Condividere file sorgente darà agli aspiranti modder l'opportunità di creare mappe, unità, grafiche e dinamiche di gioco personalizzate in Command & Conquer. Per dare il buon esempio, gli sviluppatori di Petroglyph hanno creato una nuova unità: il carro armato Nuke. Si tratta di un carro armato gigantesco la cui torretta è stata sostituita da un cannone d'artiglieria per sparare bombe tattiche.

Command & Conquer Remastered Collection sarà disponibile a partire dal 5 giugno su PC tramite Origin e Steam. Il gioco conterrà Command & Conquer: Tiberian Dawn, Command & Conquer: Red Alert e dai suoi tre pacchetti di espansione - Covert Ops, Counterstrike e The Aftermath.