Coronavirus: le retate del sindaco di Bari diventano un gioco stile pokémon

Le retate anti coronavirus del sindaco di Bari Antonio Decaro diventano su Facebook il gioco-parodia in stile pokémon: "E tu c sta a fasc do?".

NOTIZIA di Luca Forte   —   23/03/2020
36

Le retate anti coronavirus del sindaco di Bari Antonio Decaro diventano su Facebook il gioco-parodia in stile pokémon: "E tu c sta a fasc do?".

La rete è sempre ricca di sorprese, sopratutto adesso che abbiamo tanto tempo da passare a casa. O meglio, dovremmo passare a casa: il sindaco di Bari Antonio Decaro, infatti, in questi giorni sta facendo delle retate anti assembramento nella sua città in modo da provare a limitare la diffusione del coronavirus nel capoluogo pugliese.

Una brutta abitudine che unisce tutta Italia: alcuni ragazzi, infatti, sono stati beccati mentre si scambiano PS4 e giochi in modo losco, finendo, ovviamente, denunciati.
Un gesto assolutamente condivisibile visto lo stato di emergenza nel quale stiamo vivendo, ma che non poteva che scatenare le ironie della rete. La pagina Facebook Bari VHS, infatti, ha immortalato le imprese del sindaco di Bari in una maniera a noi molto familiare: in stile pokémon.

In un breve video, infatti, possiamo vedere il sindaco accompagnato da due agenti della polizia mentre fa una retata in un parco e caccia gli incoscienti cittadini con un "E tu c sta a fasc do?", che poi è diventato il titolo del filmato. Il tutto in un ispirato stile a 16bit, che sembra preso di peso dai capolavori di GameFreak.

Il nostro appello è comunque sempre lo stesso: non fate come i ragazzi del video: state a casa e godetevi un bel videogioco!