Dead Space: ecco cosa ne pensò il creatore di Resident Evil in una prima prova

Dead Space venne fatto provare a Shinji Mikami, creatore di Resident Evil, il quale rimase molto impressionato da una prima demo.

NOTIZIA di Giorgio Melani —   27/07/2021
22

Con il remake di Dead Space annunciato, è partito ufficialmente il revival per l'ottimo survival horror di Visceral e EA, che comprende anche un'interessante approfondimento sulla rivista Edge riguardante lo sviluppo del primo capitolo, dal quale emerge la considerazione di Shinji Mikami, creatore di Resident Evil, all'epoca della prima prova effettuata.

Secondo quanto riferito da Glen Schofield, director dell'originale Dead Space, EA invitò Shinji Mikami a provare il primo capitolo ancora in sviluppo nei suoi studi, con un incontro che Schofield ricorda ancora con grande piacere.

Gli sviluppatori di Visceral fecero provare un livello al creatore di Resident Evil, il quale a quanto pare apprezzò molto il gioco in sviluppo: al termine della prova si inchinò di fronte a Schofield e disse, attraverso l'interprete: "Avete fatto qualcosa di speciale".

Una considerazione del genere diede una notevole iniezione di fiducia a Schofield e al team, che si convinsero di essere riusciti a costruire una valida proposta nell'ambito del survival horror, considerando le impressioni positive suscitate in colui che ha sostanzialmente inventato il genere.

All'interno dell'articolo, che riprende diversi retroscena dell'epoca dello sviluppo del primo Dead Space, emergono anche altre informazioni interessanti sul gioco e la sua creazione. Viene fuori il fatto che fu molto difficile far approvare il progetto e portarlo a conclusione, considerando che si trattava di una nuova proprietà intellettuale in un genere considerato di nicchia, riuscendo a mettere comunque insieme un piccolo team iniziale al lavoro sul gioco ed espandendolo successivamente.

In particolare, una buona mano arrivò da John Riccitiello quando questi diventò CEO di EA, essendo anche lui un sostenitore del progetto, con ulteriori fondi e risorse messe a disposizione per il primo Dead Space a quel punto, anche se si trattava comunque di un titolo decisamente diverso da quelli lanciati in precedenza da EA all'epoca.

Nel frattempo, è emerso che lo stesso Schofield è curioso di vedere quello che farà EA Motive con Dead Space Remake, che a quanto pare avrà miglioramenti grafici e contenuti tagliati nell'originale.