Death's Door, Cris Tales, The Ascent e gli altri: un'estate all'insegna degli indie

Si prospettano settimane particolarmente ricche e movimentate sul fronte degli indie, nonostante il periodo solitamente piuttosto calmo.

NOTIZIA di Giorgio Melani —   20/07/2021
19

Quando si parla di indie, solitamente si sbaglia già a partire dall'uso di tale definizione, ma visto quanto questa si è ampliata a comprendere produzioni di scala diversa sebbene non propriamente indipendenti, possiamo sfruttare tranquillamente un ampio margine di errore. Sotto diversi aspetti, siamo quasi arrivare a considerare indie quelli che un tempo erano semplicemente giochi di produzione media, ma in certi casi si ritorna invece alla definizione più pura per parlare di vere e proprie perle, come quelle che stanno emergendo in questi giorni e che sembrano dominare questa estate videoludica piuttosto avara di mega-produzioni e uscite altisonanti. D'altronde, come abbiamo visto ampiamente almeno da due generazioni a questa parte, non c'è assolutamente necessità di grandi nomi quando ci sono idee valide e originali.

Solo considerando la giornata di oggi, abbiamo visto spuntare insieme le recensioni di Death's Door e di Cris Tales, entrambi giochi da tenere particolarmente d'occhio, con il primo in particolare che sta anche raccogliendo notevoli consensi presso la critica dalla pubblicazione delle prime recensioni. Ma non sono certo gli unici: per quanto riguarda luglio 2021 abbiamo già visto l'arrivo di The Procession to Calvary, Boomerang X, Where The Heart Leads e Lost At Sea, e prima ancora dell'ottimo Ender Lilies: Quietus of the Knights, che meriterebbe davvero una maggiore visibilità visto il valore del gioco in questione. Ma in particolare sono i titoli ancora in arrivo che destano grande interesse, in particolare con The Ascent previsto per il 29 luglio: l'action RPG ad ambientazione cyberpunk di Neon Giant è sicuramente uno dei giochi più interessanti di questo periodo, in attesa di poterlo provare con mano.

News Art Home Page 2020 6

In questo ambito, Xbox Game Pass in particolare propone una nutrita serie di titoli in questo periodo con anche Last Stop e Omno nel corso dell'ultima parte di luglio, dunque gli abbonati avranno di che giocare nel pieno dell'estate. In agosto sarà poi il turno di Psychonauts 2 e di Kena: Bridge of Spirits, due giochi che hanno dimensioni già più grandi di un indie standard, ma che rimangono legati a tale ambito come spirito e tipo di produzione, ma che rappresentano probabilmente le uscite di maggior rilievo del mese. Il primo dei due è addirittura ormai un first party Microsoft, dunque decisamente improprio farlo rientrare nella categoria, ma il progetto è comunque partito in ambito pienamente indipendente, tanto è vero che è emerso da una campagna di crowdfunding, mentre il secondo può contare sull'appoggio economico di Sony, a dimostrazione di come questi giochi abbiano comunque una grande importanza strategica anche per i produttori.

Tutto questo rappresenta giusto una selezione di quello che è previsto arrivare sul mercato sul fronte indie tra luglio e settembre, ma è evidente anche da questi pochi titoli che l'attenzione generale si sposterà su questo tipo di produzioni almeno fino all'arrivo dell'autunno, potendo forse sfruttare un momento di lontananza dalle produzioni esclusive di maggiori dimensioni che tendono a catalizzare l'attenzione e lasciare poco spazio a tutto il resto. Per quanto ci riguarda, significa semplicemente che, anche nel pieno dell'estate, ci sarà da giocare parecchio, e si tratta anche esperienze di notevole qualità e originalità: praticamente il contrario del fenomeno pop delle hit estive.