DuckTales QuackShots era un pesce d'aprile, ma forse c'è ancora speranza

Con un tweet, FDG Entertainment ha annunciato che DuckTales QuackShots era un pesce d'aprile, ma forse c'è ancora speranza: serviva per attirare l'attenzione.

NOTIZIA di Luca Forte   —   02/04/2020
22

Con un tweet, FDG Entertainment ha spezzato il cuore a milioni di persone annunciando che DuckTales QuackShots era solo un pesce d'aprile. Forse, però, c'è ancora speranza: il realtà lo studio ha pronto un pitch sul gioco e aveva bisogno di un po' di visibilità per attirare l'attenzione di Disney.

Come spezzare il cuore a milioni di persone con un tweet: FDG Entertainment, lo studio di Monster Boy and the Cursed Kingdom, ha svelato quello che in molti temevano: L'annuncio di ieri di DuckTales QuackShots, in realtà, era solo un pesce d'aprile.

Lo studio, però, non ha giocato con i nostri cuori per pura malvagità. Lo ha fatto perché in realtà DuckTales Quackshot è un progetto vero che lo studio ha provato a presentare a Disney, senza, però ottenere la licenza della serie televisiva.

L'obiettivo era quindi duplice: da una parte non sprecare il duro lavoro fatto, ma sfruttarlo perlomeno per fare uno scherzo (più o meno riuscito decidetelo voi), dall'altra provare a sollevare un polverone così da mostrare a Disney l'interesse intorno al progetto e magari far cambiare idea al colosso dell'intrattenimento.

"Vi ringraziamo per il vostro soverchiante feedback sul nostro screen di DuckTales Quakcshot. Abbiamo lavorato duramente su una vera presentazione per Disney, ma purtroppo non ci è mai stata data la licenza. Sarebbe stato un peccato seppellire questi materiali, quindi sono diventati il nostro pesce d'aprile di quest'anno. Magari un giorno Disney ci ripenserà?" questo è quello che si legge nel tweet di oggi.

Visto il successo dell'iniziativa, a nostro avviso Disney un pensierino potrebbe cominciare a farlo. Adesso, però, bisogna vedere se affiderà il progetto a FDG Entertainment.