Encased: un trailer ci spiega che non bisogna essere necessariamente dei bravi ragazzi

Vediamo questo nuovo filmato del gioco di ruolo Encased, che ci mostra i molti modi in cui lo potremo giocare, usando stili differenti.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri —   24/08/2021
6

Pubblicato un nuovo video di Encased, che mostra i diversi modi con cui è possibile giocare questo particolare gioco di ruolo fantascientifico. A quanto pare chi ha già avuto modo di provarlo (la stampa) lo ha affrontato nel modo più classico possibile, comportandosi da bravo ragazzo. Con il filmato gli sviluppatori vogliono sottolineare come il gameplay della loro opera consenta diversi approcci all'azione, tutti ugualmente validi, anche quando completamente ameni e folli.

Leggiamo altri dettagli tratti dal comunicato stampa ufficiale, che contiene informazioni davvero interessanti (gli sviluppatori ci leggono, almeno loro):

Il mese scorso, i media di tutto il mondo, hanno presentato in anteprima Encased; uno sci-fi RPG distopico isometrico in uscita martedì 7 settembre 2021 sviluppato da Dark Crystal Games e pubblicato da Prime Matter. Ma al di là degli elogi per il gameplay, la trama e l'ambientazione, un aspetto ha fatto molto riflettere: quasi tutti hanno giocato "normalmente", su oltre 100 articoli, non una persona è uscita fuori pista. Potrebbe sembrare una strana affermazione. Dopotutto, in quale altro modo si potrebbe giocare per non essere fulminato nei primi 20 secondi. È qui che le cose si fanno interessanti: gli sviluppatori - Dark Crystal Games - hanno aggiunto stili di gioco insoliti (alcuni sono segnalati nel livello di apertura) per offrire un titolo completamente diverso. Alcuni di questi sono:

  • Imposta la tua intelligenza al livello più basso possibile
  • Non parlare con nessuno e rimani sempre nell'ombra
  • Diventa pacifista e usa solo armi non letali
  • Agisci come un serial killer

Come mai tutti, fondamentalmente, hanno agito come se stessi, piuttosto che interpretare un gioco di ruolo?

La dottoressa Rachel Kowert, una psicologa specializzata nella nostra interazione con i videogiochi, afferma che quasi tutti noi proiettiamo la nostra personalità quando giochiamo ad un videogioco; almeno quando si tratta di giochi di ruolo.

"I nostri avatar in-game sono spesso un mezzo per sperimentare molti possibili "sé", sia come siamo - il nostro vero sé - o una versione idealizzata di noi stessi. I personaggi che creiamo nel gioco sono molto spesso strettamente correlati a chi siamo fuori dal gioco".

La ricerca presso il Virtual Human Interaction Lab della Stanford University ha scoperto che i giocatori che sono stati utili agli NPC in un videogioco, sono stati più utili anche agli altri nella vita reale. Si chiama effetto Proteus e - sì - giocare ai videogiochi può renderti una persona migliore; altri studi hanno prodotto risultati simili.

"C'è un intero campo di ricerca che esamina come il gioco di ruolo digitale nei videogiochi può influenzare il modo in cui pensiamo e ci comportiamo fuori dal gioco. Ad esempio, vedere una versione digitale di noi stessi che ha successo in questi spazi può diventare un catalizzatore per cambiare i pensieri e le convinzioni che abbiamo su noi stessi", ha aggiunto la dottoressa Kowert.

Non è vero invece il contrario; se giochiamo come personaggi malvagi o semplicemente impazziamo con una pistola in uno sparatutto in prima persona, non significa che diventiamo peggiori nella vita reale. Per fortuna, nonostante ciò che alcuni tabloid vorrebbero far credere, l'effetto proteus agisce solo in maniera positiva.

Allora perché gli sviluppatori hanno inserito questi stili di gioco alternativi nel gioco se le persone non li giocano istintivamente?

"Abbiamo creato Encased non solo per essere un gioco totalmente divertente, ma anche per suscitare qualche pensiero nei giocatori. Dalle scelte morali alla risoluzione dei problemi, volevamo che il giocatore usasse la propria immaginazione per interpretare il proprio avatar nel modo desiderato", ha affermato Viacheslav Kozikhin, Creative Director di Dark Crystal Games.

"Questi sono alcuni dei motivi per cui abbiamo creato tutte queste possibilità extra. Siamo consapevoli che non tutti le vedranno, ma fa parte della magia dei giochi di ruolo. Si tratta di scoprire e consentire ai giocatori di esplorare un mondo nel modo che preferiscono, piuttosto che avere una trama predefinita".

Prima di lasciarvi vi ricordiamo che Encased sarà disponibile su PC a partire dal 7 settembre 2021. Se volete altre informazioni, leggete il nostro provato di Encased, in cui effettivamente ci siamo comportati da bravi padri di famiglia.