FaceApp: FBI e FTC indagano sui rischi per la sicurezza 9

FaceApp mette a rischio la sicurezza degli utenti? Gli americani vogliono vederci chiaro, FBI e FTC partono alla carica: i dettagli dell'indagine.

NOTIZIA di Simone Pettine   —   18/07/2019

FaceApp è la moda del momento, una simpatica applicazione che con una nostra foto è in grado di "prevedere" come appariremo quando saremo un bel po' più in là con gli anni. La moda si è diffusa molto di recente sui social network, e ovviamente qualcuno comincia a farsi qualche domanda. Del tipo: a chi stiamo regalando i nostri dati sensibili?

FaceApp è stata rilasciata nel gennaio 2017 dalla società russa Wireless Lab, di cui non si sa praticamente nulla; l'applicazione funziona attraverso un avanzato sistema di intelligenza artificiale. Più i volti sono elaborati, più sono i dati biometrici rilevati, più il sistema si migliora ed è in grado di offrire risultati realistici e fedeli... e con milioni di utilizzatori attualmente presenti, i risultati sono praticamente garantiti. Ma dove finiscono i dati sensibili che accettiamo di consegnare all'applicazione?

Il senatore statunitense Chuck Schumer ha deciso di andare più a fondo, richiedendo l'apertura di un'indagine alla Federal Bureau of Investigation e alla Federal Trade Commission. FBI ed FTC insomma sono già all'opera; in una lettera pubblica al direttore dell'FBI Christopher Wray e al presidente della FTC Joe Simons, Schumer ha dichiarato di "avere serie preoccupazioni sia riguardo alla protezione dei dati che vengono aggregati, sia alla consapevolezza da parte degli utenti di chi può accedervi". Nel dettaglio, Schumer vuole sapere se in qualche modo i dati forniti all'applicazione (immagini comprese) possano finire o meno in mano al governo russo, e se in caso esistano tutele per gli utilizzatori dell'App. Comunque intanto potete anche dare un'occhiata a FaceApp applicata ai personaggi dei videogiochi.

10 Personaggi Videogiochi Faceapp Invecchiati Nathan Drake 2

#Android

Android