For Honor: crossplay in arrivo questo mese, in due fasi

For Honor riceve finalmente il multiplayer crossplay a partire da marzo 2022, ma l'implementazione completa avverrà in due fasi successive.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   11/03/2022
3

A distanza di oltre 5 anni dal lancio originale, For Honor inizia a ricevere il crossplay, disponibile inizialmente in versione limitata con il multiplayer cross-platform funzionante, ma con varie altre caratteristiche aggiuntive che verranno applicate in seguito.

Il crossplay verrà inserito in due fasi distinte, con la prima applicata all'inizio dell'Anno 6, precisamente a partire dal 17 marzo 2022, mentre la seconda fase che non ha ancora una tempistica precisa ma dovrebbe essere in arrivo tra non molto.

Per quanto riguarda la prima fase, il crossplay prevede il multiplayer cross-platform attraverso un matchmaking unificato tra PC, PlayStation e Xbox.

For Honor, l'action all'arma bianca di Ubisoft ottiene il crossplay
For Honor, l'action all'arma bianca di Ubisoft ottiene il crossplay

Per effettuare un ribilanciamento generale, Ubisoft ha annunciato che i giocatori dovranno probabilmente ristabilire il proprio rating attraverso alcune partite di assestamento. Inoltre, la chat vocale è stata disabilitata per le partite multiplayer tra diverse piattaforme, anche se Ubisoft ha intenzione di reinserirla successivamente.

Nella fase due verrà completata l'applicazione del crossplay, con l'inserimento anche del multiplayer a gruppi: il matchmaking verrà dunque ampliato e approfondito con la possibilità di creare gruppi e affrontare il multiplayer in questo modo anche tra piattaforme diverse, cosa che non sarà possibile effettuare nella prima fase.

Il crossplay sarà supportato in tutte le modalità tra PvP e PvE ad eccezione di Campagna, Allenamento, Custom, Arcade e Ranked. Sarà peraltro un'impostazione di default per i giocatori, ma può comunque essere disattivata dal menù di gioco. L'aggiornamento di Ubisoft, peraltro, non menziona la possibilità di trasferire salvataggi e progressi da una piattaforma all'altra, dunque su questi aspetti attendiamo ulteriori informazioni ufficiale da parte della compagnia.