High on Life: Justin Roiland lascia Squanch Games, dopo le accuse di violenza domestica

Justin Roiland ha deciso di lasciare Squanch Games, il team di High on Life, in seguito alla pubblicazione delle accuse di violenza domestica.

High on Life: Justin Roiland lascia Squanch Games, dopo le accuse di violenza domestica
NOTIZIA di Giorgio Melani   —   25/01/2023
35

Dopo l'emersione delle accuse di violenza domestica e il processo in corso, Justin Roiland ha deciso di lasciare il team Squanch Games, autore del recente successo High on Life.

L'annuncio è stato dato dal team stesso con un breve messaggio affidato a Twitter, riportando la decisione che risulta essere stata presa già alcuni giorni fa: "Il 16 gennaio 2023, Squanch Games ha ricevuto le dimissioni di Justin Roiland", si legge nel messaggio. "L'appassionato team di Squanch continuerà a sviluppare giochi che sappiamo verranno amati dai nostri fan, mentre continueranno il supporto e i miglioramenti a High on Life".

Considerando quanto emerso su Justin Roiland, si tratta di una conseguenza abbastanza prevedibile e in linea con quanto accade di recente in casi simili. Roiland si trova attualmente in un contenzioso legale in seguito a una denuncia penale ricevuta dai procuratori della Contea di Orange, in California.

Una ex-compagna dell'autore l'ha accusato di violenza domestica, lesioni corporali e sequestro di persona in seguito a un episodio che risale a gennaio 2020. Roiland si è dichiarato innocente, ma intanto le indagini stanno proseguendo e con queste il procedimento legale.

Oltre ad essere il co-creatore di Rick & Morty, Roiland è anche autore dei videogiochi High on Life, Trover Saves the Universe e Accounting. Sebbene questi derivino ovviamente da un lavoro di squadra di Squanch Games, è chiaro come la produzione del team sia molto legata allo stile particolare di Roiland, dunque il suo abbandono avrà probabilmente delle ripercussioni notevoli sui lavori del team, in attesa di eventuali sviluppi.