Meta sta costruendo il supercomputer più veloce al mondo per il suo metaverso

Meta sta realizzando il supercomputer più veloce al mondo, con l'obiettivo di accelerare l'evoluzione delle IA e aiutare la costruzione del metaverso.

NOTIZIA di Stefano Paglia   —   25/01/2022
159

Meta (ex Facebook) ha presentato l'AI Research SuperCluster (RSC), il supercomputer IA che secondo la compagnia di Zuckerberg sarà il più veloce al mondo entro la fine del 2022 e permetterà di accelerare le ricerche sulle intelligenze artificiali e aiuterà la realizzazione del metaverso.

La costruzione di supercomputer RSC sta diventando sempre più importante per i colossi tech, tanto che anche Microsoft e Nvidia ne stanno realizzando uno. Questo "supercomputer AI" verrà impiegato per gestire una serie di sistemi nel macrobusiness di Meta, dalla moderazione dei contenuti pubblicati su Facebook e Instagram fino a funzioni per la realtà aumentata che in futuro saranno disponibili con i dispositivi AR di Meta.

Ovviamente la potenza di calcolo dell'RSC verrà impiegata anche per realizzare le esperienze del metaverso, un elemento centrale nei piani della compagnia per il futuro.

Il supercomputer di Meta
Il supercomputer di Meta

"RSC aiuterà i ricercatori di IA di Meta a costruire modelli di intelligenza artificiale migliori che possono imparare da trilioni di esempi, lavorare in centinaia di lingue diverse, analizzare insieme testo, immagini e video senza soluzione di continuità, sviluppare nuovi strumenti di realtà aumentata e altro ancora", recita il post sul sito ufficiale di Meta.

"In definitiva, il lavoro svolto con RSC aprirà la strada alla creazione di tecnologie per la prossima grande piattaforma di elaborazione: il metaverso, in cui le applicazioni e i prodotti basati sull'intelligenza artificiale giocheranno un ruolo importante."

"Con RSC possiamo addestrare più rapidamente modelli che usano segnali multimodali per determinare se un'azione, un suono o un immagine sono dannosi o meno. Questa ricerca non solo aiuterà a mantenere le persone al sicuro mentre usufruiscono dei nostri servizi oggi, ma anche in futuro, mentre costruiamo il metaverso."