Facebook investirà almeno 10 miliardi nel progetto metaverso, in un anno

Facebook punta davvero tanto su AR e VR e costruzione del proprio metaverso, progetto in cui investirà almeno 10 miliardi in un anno.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   26/10/2021
18

Facebook sembra fare decisamente sul serio per quanto riguarda il progetto di costruzione del suo metaverso, considerando che ha intenzione di investire almeno 10 miliardi di dollari nella divisione della compagnia impegnata nello sviluppo di vari aspetti del progetto in questione.

Abbiamo visto nei giorni scorsi il fatto che Facebook cambierà nome indicando la creazione di un metaverso e i lavori in questo senso continuano e incrementano d'intensità.

Facebook punta molto sulle applicazioni AR e VR per il futuro dei social
Facebook punta molto sulle applicazioni AR e VR per il futuro dei social

La divisione Facebook Reality Labs, che si occupa dello sviluppo di applicazioni e hardware per AR e VR, riceverà ulteriori investimenti almeno da 10 miliardi di dollari nel corso dell'anno, dimostrando come si tratti di una sezione fondamentale della compagnia.

"Siamo impegnati a portare in vita questa visione a lungo termine e ci aspettiamo un incremento nei nostri investimenti per i prossimi anni", ha affermato Facebook fra i vari documenti finanziari pubblicati di recente. La compagnia vede le tecnologie AR e VR come fondamentali per "la prossima generazione di esperienze online social", cosa che di fatto rappresenta il futuro della compagnia stessa.

Nella divisione rientrano già Oculus Quest, ma il segmento Reality Labs è destinato a crescere ancora e per questo verrà esplicitato in maniera più dettagliata, in termini di investimenti e ricavi, a partire dai prossimi report finanziari, cosa che dimostra come si tratti di un elemento fondamentale e di grande interesse anche per gli investitori.

Nel frattempo, restiamo in attesa dell'arrivo del nuovo visore a realtà virtuale, considerando che di recente è emerso il design di Oculus Quest Pro attraverso un leak, ma la questione non è ancora ufficiale né confermata.