Ninja, la folla del Lollapalooza lo ha accusato di essere un venduto 62

Non tutti hanno preso bene la scelta di Ninja di abbandonare Twitch in favore di Mixer, come dimostrato dalla folla del Lollapalooza.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   04/08/2019

La folla del festival musicale di Chicago Lollapalooza ha urlato contro Ninja per il suo passaggio da Twitch a Mixer, accusandolo di essere un venduto. Blevins ha tenuto il suo primo streaming su Mixer proprio in quell'occasione, il 2 agosto 2019.

Il tutto nasce dalla notizia del primo agosto in cui il noto streamer ha annunciato il suo abbandono di Twitch per Mixer. Nelle ore successive è emersa anche la cifra ricevuta da Microsoft per accettare il salto: circa 50 milioni di dollari.

Al Lollapalooza Ninja non ha tenuto il suo streaming da una saletta isolata, ma da una postazione aperta e in piena vista, in modo da rendere i suoi fan parte integrante della trasmissione, fan che hanno fatto di tutto per mettersi in mostra, urlandogli contro il loro disappunto. Uno gli ha strillato che Tfue è migliore di lui, ricevendo come riposta da Ninja "Com'è andato alla Coppa del Mondo?" Al che il disturbatore ha replicato con "Quanto sei stato pagato per passare a Mixer? 100 milioni?", senza ricevere risposta dallo streamer. Quindi ha iniziato a urlargli addosso "Venduto, venduto, venduto" senza ottenere reazioni, per poi tornare sul confronto con Tfue.

A parte questo incidente, il primo streaming di Ninja su Mixer è stato un grande successo, che ha fatto registrare decine di migliaia di spettatori. Peggiori i risultati in gioco, visto che Ninja, che giocava in team con il campione del mondo Bugha, non ha fatto un risultato eclatante. I due sono infatti finiti in quinta e in sesta posizione.

#Celebrità

Celebrità