Oculus: "Il login con Facebook non sarà rimosso", parola di John Carmack

Oculus è stata molto criticata per l'obbligo di dover accedere tramite l'account Facebook, ma secondo John Carmack la cosa non è destinata a cambiare.

NOTIZIA di Nicola Armondi   —   13/01/2021
43

Facebook, da diverso tempo, sta subendo le critiche di molti appassionati riguardo alla decisione della compagnia di fondere gli account Oculus con quelli Facebook. Addirittura, il governo tedesco sta facendo causa alla compagnia. Facebook cambierà quindi idea? Secondo John Carmack, Consulting CTO Oculus VR (oltre che co-fondatore di id Software), assolutamente no.

Su Twitter, come potete vedere in calce, un utente ha chiesto a Carmack se a suo parere gli utenti Oculus potessero decidere in massa di abbandonare il servizio, a causa dell'obbligo di utilizzare un account Facebook. L'utente ha ricordato quanto avvenuto con Whatsapp, che ha visto molti utenti passare a Signal e Telegram per i problemi di privacy emersi con Facebook.

Carmack, però, ha risposto che "Il login con Facebook non sarà rimosso. Considerando la situazione, non mi aspetto che le persone mi credano, ma Facebook è estremamente seria riguardo alla privacy. Servirà probabilmente una decade intera, come accaduto con il rinascimento della sicurezza di Microsoft, perché il pubblico se ne renda conto veramente."

Come detto da Carmack, però, molto utenti non credono alle sue parole e nei commenti hanno criticato Facebook per la gestione dei dati personali degli utenti. Di certo i giocatori non sono felici dell'obbligo di dover avere un account Facebook per poter utilizzare Oculus. Come fa notare inoltre l'utente che ha rivolto la domanda a Carmack, attualmente non vi sono molte alternative ad Oculus, quindi gli utenti non possono semplicemente passare a un altro servizio all'istante (e senza costi aggiuntivi) come fatto con Whatsapp.

Vi segnaliamo anche che nel 2021 sono in arrivo gli smart glasses AR Ray-Ban in collaborazione con Luxottica.