PlayStation Home è stato resuscitato dai fan e sarà presto accessibile

Un gruppo di fan ha riportato in vita PlayStation Home, che sarà presto accessibile a tutti, nonostante la chiusura avvenuta sei anni fa.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   25/11/2021
23

Un gruppo di fan ha resuscitato PlayStation Home, servizio per PlayStation 3 chiuso da Sony ormai sei anni fa. In realtà è da tempo che il progetto Destination Home è attivo, nonché scaricabile e giocabile su PS3 offline, tramite console o emulatori. Ora però ha fatto il salto di qualità che gli mancava, aggiungendo la possibilità di andare online, grazie alla collaborazione con il gruppo PlayStation Online Network Emulated (PSONE) .

Stando a quanto annunciato dal gruppo, i giocatori potranno collegarsi online entro la fine dell'anno, entrando in lobby pubbliche o private come ai vecchi tempi. Per festeggiare, è stato pubblicato anche un teaser trailer:

Rimane da capire chi voglia davvero tornare a usare PlayStation Home su PS3, visto lo scarso successo dell'originale. Evidentemente nel corso degli anni deve essersi formato un nutrito gruppo di appassionati che non vede l'ora di poterlo usare di nuovo.

Appassionati al punto che molti hanno donato i dati stipati sulle loro PS3, permettendo il ripristino di moltissimi spazi dell'applicazione originale, incluso l'Hub, il Bowling e il Playground. Ci sarà anche la possibilità di personalizzare gli appartamenti.

PlayStation Home fu lanciato in beta a fine 2008. L'obiettivo di Sony era quello di creare una specie di metaverso frequentato dai giocatori di PS3, ma le cose non andarono come sperato. La chiusura è arrivata a marzo 2015, quando il software era ancora in beta.

Naturalmente Sony non ha niente a che vedere con l'operazione di riesumazione, che ha come fine ultimo quello delle conservazione di PlayStation Home. Considerate che il gruppo PSONE non accetta nemmeno donazioni. Stiamo parlando dello stesso gruppo che ha riportato in vita il multiplayer di Motorstorm e di altri titoli PS3.