PS5: azioni di Sony in forte ribasso dopo la notizia del taglio della produzione

La notizia del taglio della produzione di 4 milioni di unità di PS5 dovuto al malfunzionamento dei SoC, ha fatto crollare le azioni di Sony.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   15/09/2020
266

Le azioni di Sony sono crollate del 2,41% in Giappone, dopo la notizia di Bloomberg del taglio della produzione di PS5 di 4 milioni di unità a causa del malfunzionamento del 50% dei SoC prodotti per la console. In realtà le azioni hanno avuto un picco negativo del 3%, per poi riprendersi leggermente nel corso della giornata.

Il motivo del moto di sfiducia dei mercati verso Sony è abbastanza evidente: meno PS5 prodotte significa meno console vendute. Inoltre i SoC malfunzionanti faranno comunque lievitare i costi di produzione. Nel caso in cui il prezzo di PS5 non sia adeguato, le perdite per ogni unità venduta potrebbero essere davvero elevate. Sony si trova in una situazione davvero delicata in questo momento.

Kazunori Ito, analista senior di Morningstar Investment Management Asia, ha però voluto spargere una nota di ottimismo: 11 milioni di PS5 prodotte entro la fine dell'anno fiscale corrente (che chiuderà il 31 marzo 2021) rappresentano comunque il lancio più imponente di sempre di una console PlayStation. Per Ito, inoltre, a compensare ci penseranno i giochi venduti, che saranno la chiave per parlare di successo o meno della console next-gen. Intanto noi aspettiamo il nuovo evento di presentazione di PS5, fissato per domani 16 settembre.