1

Red Bull Street Streamer porta Moonryde nel mezzo del deserto italiano

Red Bull Street Streamer si prepara alla seconda tappa che vedrà lo streamer Moonryde affrontare il deserto italiano in Sardegna. Ecco i dettagli dello show.

Red Bull Street Streamer porta Moonryde nel mezzo del deserto italiano
NOTIZIA di Nicola Armondi   —   14/05/2024

Red Bull Street Streamer non si ferma. Questo progetto itinerante di Red Bull, che porta lo streaming in viaggio per l'Italia, si prepara a una nuova sfida a tema sopravvivenza nella natura. A guidare il progetto sul campo è il content creator Moonryde, che abbia già avuto modo di ammirare in una scalata sulel vette trentine. La seconda tappa lo poterà invece nel deserto, precisamente tra Dune di Piscinas, situate nella Sardegna occidentale, un'area di dune sabbiose dall'estensione di circa 28 chilometri quadrati. Moonryde dovrà esibirsi in una corsa contro il tempo e dovrà tornare sul suo van.

L'appuntamento è fissato per il 16 maggio alle 18:30 quando avrà inizio la diretta sul canale Twitch di Moonryde. Come sempre sarà una diretta interattiva e il pubblico potrà in parte condizionare le sorti dello streamer in questa nuova sfida in collaborazione con Red Bull.

Acer Predator è partner tecnico di Red Bull Street Streamer

Il van di Red Bull
Il van di Red Bull

Non è la prima volta che Moonryde e Red Bull collaborano: la scorsa edizione è stata un successo e ha visto lo streamer visitare gli eventi più iconici di Red Bull.

Quest'anno Moonryde ha scalato le gelide vette di Madonna di Campiglio, dove si è tenuto l'evento Red Bull Hammers With Homies. Dopo la fredda neve però Red Bull ha voluto dare un po' di caldo al creativo (forse troppo caldo!) portandolo nel deserto italiano con una trasmissione IRL ispirata al suo format BigBro Adventure.

Non manca inoltre un lato gaming in tutta questa avventura, in quanto il partner tecnico del tour Red Bull Street Streamer è Acer Predator. Il produttore ha reso disponibili varie postazioni da streaming di ultima generazione, dove è possibile giocare anche online con una connessione perfetta grazie ai router 5G sempre targati Acer Predator.

Più precisamente, gli hardware messi a disposizione da Acer Predator possono contare su alcune delle componenti più moderne dell'ambito gaming, come i processori Intel Core i7 di tredicesima generazione e anche una serie di schede grafiche NVIDIA GeForce RTX Serie 40.