Rune 2, il codice sorgente tornato al publisher dopo il fallimento di Human Head 9

Rune 2 ha vissuto momenti difficili dopo il lancio, a causa del fallimento di Human Head Studios, ma ora il codice sorgente è tornato al publisher.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   03/01/2020

Il codice sorgente di Rune 2 è ora nelle mani del publisher Ragnarok Games, ottenuto dopo il fallimento dello sviluppatore Human Head Studios. Ora forse le vicissitudini di questo sfortunato gioco avranno fine.

Un rappresentante di Ragnarok ha dichiarato che la compagnia ha ottenuto un hard disk contenente tutte le risorse che compongono Rune 2 e potrà quindi iniziare a lavorare agli opportuni aggiornamenti, che comunque richiederanno del tempo, visto che dovrà occuparsene un nuovo team. Possibile anche la ripresa dello sviluppo delle annunciate ma mai concretizzate versioni console, rimaste nel limbo.

Ma cosa è successo? Riassumiamolo in breve: come ricorderete, Human Head Studios ha dichiarato fallimento subito dopo il lancio di Rune 2, avvenuto il 12 novembre 2019, con parte del team che si è unita a Bethesda. Come rilevato nella nostra recensione, il gioco ha bisogno di essere sistemato perché incompleto e pieno di bug. Inizialmente Ragnarok Games ha mostrato sorpresa per l'accaduto, per poi denunciare Human Head e i suoi tre fondatori per frode, inadempienze contrattuali e pratiche commerciali sleali. Evidentemente qualcosa deve essere andato davvero storto.