Scalebound tornerà in vita su Xbox? Phil Spencer risponde alla fatidica domanda

La domanda sulla possibilità di un ritorno di Scalebound è stata posta di nuovo a Phil Spencer, che ha risposto in maniera leggermente diversa.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   17/09/2022
36

Non poteva mancare una menzione per Scalebound e la possibilità che torni in vita su Xbox nel tour d'interviste che ha visto protagonista Phil Spencer di Microsoft Gaming durante il Tokyo Game Show 2022, considerando come il progetto di PlatinumGames sia simbolico dello stato dei giochi giapponesi su Xbox.

Durante un'intervista condotta da Game Watch, è stata posta al capo di Xbox la fatidica domanda: "Hideki Kamiya di PlatinumGames sembra voglia resuscitare il progetto Scalebound, ma è possibile?" Ha chiesto il giornalista, a cui Phil Spencer ha risposto prima con una risata, poi aggiungendo "Non c'è nulla da dire su Scalebound in questo momento".

Sebbene la risposta sembri decisamente chiusa a possibili interpretazioni, ribadendo il fatto che il gioco in questione è morto e sepolto, a ben vedere potrebbe rappresentare una qualche variazione nello stato del progetto.

In precedenza, Spencer era stato molto più rigoroso nell'escludere un ritorno del gioco: "Per coloro che pensano che ci possa essere ancora qualcosa in lavorazione: ebbene, non c'è" aveva riferito Spencer rispondendo alla medesima questione nel 2020.

Nel frattempo, però, Hideki Kamiya di PlatinumGames tra il serio e il faceto ha rilanciato l'idea di collaborare con Microsoft su Scalebound, prima con una sorta di provocazione, poi chiarendo di essere invece molto serio: "Ci abbiamo lavorato tanto e non ha senso che Microsoft mantenga il gioco in questa forma, dunque ci piacerebbe poter fare qualcosa al riguardo. Phil! Facciamolo insieme!" Aveva detto Kamiya qualche tempo fa, riferendo poi a VGC di essere "totalmente serio sulla questione".

Phil Spencer potrebbe aver accolto la richiesta di Kamiya? Al momento è difficile interpretarla in questo modo, ma la nuova risposta sicuramente aprirà nuovi fronti di voci di corridoio al riguardo.