Star Wars Battlefront: EA pare aver cancellato uno spin-off lo scorso anno

Stando a quanto appreso dal solito Jason Schreier di Kotaku, Electronic Arts avrebbe cancellato uno spin-off della serie Star Wars Battlefront lo scorso anno.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   22/02/2020
62

L'anno scorso Electronic Arts avrebbe cancellato uno spin-off della serie Star Wars Battlefront, almeno stando a quanto raccontato dal solito Jason Schreier di Kotaku. Si tratta del terzo gioco di Star Wars cancellato dal publisher americano dal 2017 a oggi.

Il gioco aveva come nome di lavorazione Viking e doveva essere lanciato a fine 2020, insieme alle console di nuova generazione. Quando i dirigenti di EA hanno capito che era irrealistico pensare di potercela fare in così breve tempo, lo hanno interrotto.

Schreier ha raccolto le testimonianze di sei diverse persone familiari con le cose di EA, tutte volute rimanere anonime perché non autorizzate a parlare di progetti cancellati, che hanno comunque confermato l'esistenza del gioco.

Il progetto Viking ha una lunga storia alle spalle. Sostanzialmente è nato nel 2015 presso gli studi di Visceral Games di San Francisco, chiusi nel 2017. Stiamo parlando dello stesso sviluppatore di Ragtag, un altro gioco di Star Wars cancellato, che fece grande rumore. Gli asset di Ragtag finiro a EA Vancouver, che li utilizzò per iniziare a sviluppare un altro gioco di Star Wars, nome in codice Orca, anch'esso cancellato a fine 2018. Per coprire il buco finanziario dovuto alla cancellazione dei due giochi, EA incaricò lo studio di Vancouver di realizzare un terzo gioco di Star Wars, con il mandato di farcela per il lancio di PS5 e Xbox Series X. Stiamo parlando appunto di Viking, gioco progettato come spin-off della serie Star Wars: Battlefront. Ad aiutare EA Vancouver avrebbe dovuto essere Criterion, altro studio di EA con base a Londra.

In realtà era Criterion a dover guidare lo sviluppo, ma la distanza tra i due studi ha reso difficile la collaborazione. La visione di Criterion per Viking era ambiziosa. Il gioco avrebbe dovuto avere un forte focus sulla storia e i personaggi.

Furono realizzati molti prototipi, ma divenne presto chiaro che Vikings non poteva essere finito in un anno e mezzo ed EA, invece di espandere il tempo di sviluppo, nella prima metà del 2019 lo ha cancellato. A quanto pare il buco creato dalla cancellazione dei giochi di Star Wars non solo non è stato riempito, ma si è anche allargato.

Star Wars Battlefront Ii Clone Wars