Tekken X Street Fighter è stato ufficialmente cancellato, era fatto al 30% per Harada

Katsuhiro Harada si è detto piuttosto deluso per la cancellazione ufficiale di Tekken X Street Fighter, il celebre cross-over, infatti, era per il 30% fatto.

NOTIZIA di Luca Forte —   21/06/2021
30

Durante l'ultimo episodio del Harada's Bar, una serie YouTube condotta dal boss di Tekken Katsuhiro Harada, il celebre designer giapponese si è detto piuttosto deluso per la cancellazione ufficiale di Tekken X Street Fighter. A quanto pare, infatti, il celebre cross-over tra due delle serie di picchiaduro più famose al mondo era completo per il 30%.

Poco importa che il gioco fosse stato annunciato ben 11 anni fa per Xbox 360 e PlayStation 3, Harada si è detto seccato per la cancellazione "Abbiamo lavorato molto duramente sul gioco," ha detto. "Avevamo realizzato modelli poligonali molti belli. Volevo mostrare Chun-Li, eravamo molto sicuri del gioco e volevamo mostrarlo, ma Street Fighter appartiene a Capcom, quindi non potevamo fare ste cose in autonomia. Lo sviluppo si è arrestato al 30%. Avevamo le animazioni, che potete vedere in Akuma [comparso in Tekken 7 NdR]. Anche Dhalsim ci era riuscito piuttosto bene," ha continuato Harada.

Tekken X Street Fighter avrebbe dovuto essere la reinterpretazione in 3D di Street Fighter X Tekken, un picchiaduro bidimensionale avente come protagonisti i lottatori delle due serie.

Il progetto, però, non ha mai visto la luce perchè non si volevano spezzare le due community di gioco. "Street Fighter 5 era appena stato lanciato e stava andando molto bene e c'era una grande attesa per Tekken 7. Non volevamo dividere in due queste community, per questo motivo trovare la giusta finestra di lancio è diventato sempre più complicato", tanto che il progetto è stato messo in pausa.

Quello che sappiamo adesso è che sarà molto difficile risentir parlare del gioco.