The Witcher serie Netflix, la showrunner parla della scelta del cast e della diversità 65

Lauren S. Hissrich è tornata a parlare della serie Netflix di The Witcher, illustrando i criteri che hanno avuto la precedenza durante la selezione degli attori.

NOTIZIA di Davide Spotti —   22/07/2019

Lauren S. Hissrich, showrunner della serie televisiva di Netflix tratta dai romanzi di The Witcher, ha parlato dell'approccio utilizzato nella scelta del cast in una recente intervista realizzata da ComicBook. Nel corso del suo intervento, la produttrice ha dichiarato che nessun attore è stato selezionato dando necessariamente la precedenza al concetto di inclusione, ma piuttosto lasciando spazio per interpretazioni molto variegate e originali dello stesso ruolo.

La Hissrich ha proseguito affermando che non le importava molto del colore della pelle di una persona, dell'accento o del colore dei capelli nel corso del casting, mentre le interessava molto di più la capacità dell'attore o dell'attrice presi in esame di interpretare quello specifico personaggio.

"Non mi importava molto del colore della pelle delle persone, dei loro accenti o del colore dei loro capelli, ma piuttosto della capacità di incarnare un determinato personaggio", spiega la Hissrich, aggiungendo che la diversità è ancora importante. "È qualcosa di cui parlo molto con Andrzej (Sapkowski, autore dei romanzi di The Witcher, ndr), che non ha specificato le razze dei personaggi. L'ho preso come un segno di approvazione del fatto che avremmo potuto selezionare il cast a nostro piacimento".

La prima stagione della serie TV di The Witcher debutterà su Netflix entro la fine del 2019. Qui di seguito potete trovare il teaser trailer mostrato nei giorni scorsi.