Wolfenstein: Youngblood ha delle microtransazioni cosmetiche 17

Wolfenstein: Youngblood avrà delle microtransazioni cosmetiche, ma i potenziamenti delle armi non potranno essere comprati con soldi veri.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   14/06/2019

Wolfenstein: Youngblood avrà delle microtransazioni cosmetiche, ma i soldi veri non potranno essere utilizzati per acquistare potenziamenti per le armi.

Wolfenstein: Youngblood è uno sparatutto cooperativo in cui si potranno raccogliere monete per sbloccare skin di armi e altri oggetti cosmetici, come emote, vestiti e così via. Qui entrano in gioco le microtransazioni: con la carta di credito di potranno acquistare dei lingotti d'oro che potranno essere trasformati in monete. Inizialmente si pensava che le monete potessero essere spese anche per potenziare le armi e per velocizzare la progressione, ma Bethesda ha spiegato che non sarà così. Tutti gli oggetti che hanno un'influenza diretta sui personaggi in termini di prestazioni richiederanno la spesa di argento, ottenibile solo giocando.

L'inclusione di microtransazioni cosmetiche spiega come mai la serie abbia virato verso l'online. Ai videogiocatori moderni piace cambiare vestiti ai personaggi per pavoneggiarsi online, come dimostrato da moltissimi titoli, primo fra tutti Fortnite.

Per il resto vi ricordiamo che Wolfenstein: Youngblood sarà disponibile a partire dal 26 luglio 2019 su PC, Xbox One e PS4.