Xbox Series X|S, altro che batteria interna: il DRM le renderà inutilizzabili

Che succederà da qui a vent'anni a Xbox Series X e Xbox Series S? A differenza di PS5 e PS4 non c'è un problema di batteria interna e online, bensì uno più grave.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   19/04/2021
178

Da qui a vent'anni, quando a qualcuno verrà voglia di rispolverare le vecchie Xbox Series X e Xbox Series S, non si porrà un problema di batteria interna, bensì qualcosa di decisamente più grave, tanto da rendere le console inutilizzabili.

Nei giorni scorsi abbiamo riportato alcuni test che indicavano come eventuali problemi con la batteria interna e la mancanza di connessione online potrebbero in futuro influenzare negativamente il funzionamento di PS5 e PS4.

Ebbene, l'attuale impostazione delle piattaforme Xbox, con il loro DRM basato esclusivamente sulla connessione alla rete, supera tali preoccupazioni con un'inevitabile certezza, come indicato da Does it Play?, il profilo che si occupa di preservazione del software.

"Le Xbox Series sono disegnate con un sistema DRM davvero nefasto: come una bomba a orologeria, tale soluzione renderà un giorno tutto il software inutilizzabile visto che riparazioni, formattazioni e la creazione di nuovi utenti diventeranno impossibili", ha scritto il profilo.

"Su PS5, PS4 e PS3 non esiste questo problema grazie al setup offline. Purtroppo non ci sono possibili rimedi", ha infine sentenziato Does it Play?, spiegando che Xbox richiede anche per i giochi su disco un'attivazione online: quando i server non saranno più disponibili, che succederà?

Detto questo, se il focus è la preservazione del software e non dell'hardware, fortunatamente il discorso cambia: Microsoft si è dimostrata molto attenta a questo aspetto, vedi il suo impegno sul fronte dell'emulazione interna, e dubitiamo che tale approccio verrà accantonato in futuro.