Furtività a turni 0

Dopo il debutto su PC, il piccolo e vivace stealth game di Naiad Entertainment approda anche su smartphone e tablet

RECENSIONE di Vincenzo Lettera   —   23/12/2014

Da Assassin's Creed a Splinter Cell, passando per Thief e Metal Gear Solid, alcune serie storicamente legate al genere stealth hanno fatto talmente tanti passi avanti che oggi, quando si pensa a meccaniche furtive spesso le si associa quasi immediatamente ad ampi spazi in cui muoversi, a una vasta scelta di azioni possibili e a complesse intelligenze artificiali da raggirare sfruttando le numerose variabili in gioco. Eppure il mercato mobile e piccoli sviluppatori ci ricordano di tanto in tanto come sia possibile ridurre all'osso le meccaniche stealth e proporre un'esperienza allo stesso tempo essenziale e divertente. Titoli come Spy Mouse, Tiny Thief e Stealth Inc. sono solo alcuni degli esempi più riusciti tra quelli pubblicati negli ultimi anni, ma per chi non ne ha ancora abbastanza di sgattaiolare alle spalle dei nemici o di nascondersi in barili e cespugli, il team di sviluppo statunitense Naiad Entertainment ha portato su iOS il suo recente Sneaky Sneaky, semplice stealth game già disponibile da diverse settimane su PC, ma che trova nell'interfaccia tattile di smartphone e tablet la sua vera dimora.

Sneaky Sneaky è un curioso stealth game che mescola azione in tempo reale e strategia a turni

Stealth in miniatura

Introdotto da una piccola sequenza di illustrazioni, Sneaky Sneaky parte da una semplice premessa narrativa, che vede il giocatore nei panni di un ladruncolo incappucciato che, dopo essere stato catturato dalle guardie del Sultano, deve trovare il modo di evadere dalle prigioni, rubare tutti i rubini e fuggire dal palazzo.

Al termine dell'introduzione, quello che ci si trova davanti è uno stealth con visuale dall'alto, in cui ci si muove all'interno di una griglia nel tentativo di passare da una stanza all'altra senza farsi vedere. Un po' come visto in The Legend of Zelda, The Binding of Isaac e Road Not Taken, ogni stanza rappresenta una sfida a sé stante, una sorta di puzzle autoconclusivo che il giocatore deve superare sfruttando gli oggetti messi a disposizione dallo scenario, stando costantemente attento a non entrare nel cono visivo delle guardie. Quello che rende Sneaky Sneaky interessante, almeno potenzialmente, è il modo in cui gli sviluppatori hanno miscelato azione in tempo reale con meccaniche a turni: finché non si viene scoperti, l'azione scorre in maniera fluida e senza interruzioni, col giocatore che con un tocco può scegliere in che punto della stanza spostarsi, e le guardie che fanno la loro ronda in maniera più o meno prevedibile. Quando però si viene scoperti le cose cambiano e il gioco diventa una sorta di strategico a turni, con il giocatore e i suoi avversari che si passano la palla a vicenda dopo aver utilizzato un certo numero di mosse. L'obiettivo a quel punto è riflettere e capire quali azioni e spostamenti eseguire per seminare le guardie e non essere scoperti; diventa così prioritario uscire dal cono visivo delle guardie e raggiungere un cespuglio o un barile in cui rintanarsi.

Questo funziona in realtà solo sulla carta, perché l'unione di una mappa a griglia e di un sistema di gioco in tempo reale diventa particolarmente difficile da gestire con nemici che hanno percorsi meno prevedibili e regolari: capita spesso di essere beccati accidentalmente mentre si cerca di arrivare alle spalle di un avversario, magari perché il sistema di pathfinding decide che il percorso migliore è passare proprio davanti al nemico. Inoltre è proprio nei primi livelli che il gioco soffre un po' di più, quando non si può fare altro che nascondersi e colpire con il proprio coltello. Le cose si fanno più interessanti man mano che si procede nell'avventura, sia perché le diverse ambientazioni presentano nuove trappole, pericoli e soluzioni (si possono ad esempio attirare i nemici sulle trappole), sia perché ci sono alcuni elementi da RPG che permettono di potenziare il proprio alter-ego o di utilizzare pozioni e armi dalla distanza. Le guardie nei livelli più avanzati sono inoltre in grado di stanare il protagonista distruggendo casse e nascondigli oppure aggirando le colonne e gli alberi che ostacolano la vista, ed è proprio in questi momenti che il livello di sfida di Sneaky Sneaky subisce un'impennata, sebbene mai da diventare eccessivamente frustrante.

Scarica il Video

Versione testata
iPad 1.0.1
Prezzo
2,69 €
Multiplayer.it

7.0

Lettori (1)

7.1

Il tuo voto

Pur non raggiungendo i livelli di compiutezza e intuitività di Tiny Thief e Spy Mouse, Sneaky Sneaky si dimostra un semplice e divertente gioco stealth, forte di uno stile grafico pulito e vivace che ricorda molto (forse anche in maniera eccessiva) Road Not Taken. Purtroppo il mix di azione in tempo reale e a turni viene in parte rovinato da un sistema di controllo non sempre prevedibile, e che in alcuni casi sarà la causa di numerosi game over.

PRO

  • Riuscito feeling da gioco da tavolo
  • Graficamente pulito e colorato

CONTRO

  • La miscela di azione in tempo reale e a turni non è sempre riuscita
  • I primi livelli sono poco interessanti