Redenzione pelosa

Saltellando via dall'inferno con un coniglio regale

RECENSIONE di Giorgio Melani   —   03/07/2015
0

Furdemption racconta la strana storia di un coniglio, con una corona in testa, imprigionato all'inferno ma intenzionato a fuggirne a tutti i costi con il nostro aiuto. Ora, la domanda su cosa possa aver mai fatto un coniglio - per giunta probabilmente di alto lignaggio - per meritarsi

Redenzione pelosa

l'inferno, nasce spontanea ma rimane sostanzialmente senza risposta visto che l'impianto narrativo del gioco non è proprio il cardine di tutta l'esperienza. Possiamo solo immaginare che abbia subito un qualche torto e sia finito ingiustamente da quelle parti, anche perché in questo modo risulta decisamente più facile immedesimarsi nel ruolo di un aspirante fuggiasco dai gironi infernali. Peraltro, al di là dell'aspetto paffuto e peloso del protagonista, l'ambiente in cui si troviamo ad operare è tutt'altro che impostato sulla carineria conigliesca, con un inferno alquanto dantesco che ci si para dinanzi tra lava incandescente, fiamme, trappole e tante maniere crudeli per eliminare il povero protagonista, roba che in confronto la fine classica in stile arrosto con patate non sembra poi la peggiore delle possibilità. Lo scopo del gioco è dunque guidare il povero coniglio attraverso vari intricati livelli disseminati di vari pericoli, alla ricerca in ognuno di questi di una piuma, che una volta raccolta garantisce l'accesso al livello successivo, tutto questo per consentire al protagonista di costruirsi un paio d'ali e fuggire così dall'infausto destino. Ogni livello propone inoltre sfide aggiuntive con la raccolta di ulteriori obiettivi nella forma di monete sparse in giro per le piattaforme, che rappresentano probabilmente le sfide maggiori, adatte ai giocatori più portati al completamento totale dell'esperienza di gioco e in ogni caso buone per allungare ulteriormente la longevità e fornire lo spunto per tornare anche più volte ad affrontare le varie sezioni alla ricerca della performance perfetta.

Chi non tenterebbe di tutto per salvare un coniglietto dall'inferno? Furdemption vi consente di provarci

Inferno conigliesco

Redenzione pelosa

Lo scenario è virtualmente suddiviso in caselle, con il coniglio che è in grado di spostarsi di una casella adiacente nelle quattro direzioni principali, semplicemente seguendo il movimento dettato da un veloce swipe del dito sul touch screen nella direzione voluta. La risposta ai comandi è estremamente reattiva, cosa che rende il sistema di controllo molto intuitivo e piacevole da utilizzare, anche se si nota un deciso calo di performance su dispositivi un po' più datati, cosa che rende il titolo molto meno piacevole da giocare in questi casi (nella fattispecie, il problema è stato notato su un ormai vetusto iPhone 4). Nella maggior parte dei casi, tuttavia, controllare il coniglio con rapidi movimenti delle dita risulta un'ottima esperienza, che consente anche di tentare manovre rischiose e al limite, cosa che avanzando per i livelli diventa sempre più frequente, di pari passo con un'inflessibilità notevole della sfida, visto che un minimo errore porta il povero protagonista peloso a perire nelle maniere più atroci tra lava, fiamme, seghe rotanti e creature malvagie. Non si tratta solo di velocità e tempismo: è necessario spostare casse e oggetti trasportabili per evitare pericoli e crearsi il percorso verso gli obiettivi, attirare i nemici verso i pericoli in modo da eliminarli, spostare bombe per aprire nuovi varchi, trasformarsi in creature oscure e in generale imparare a sfruttare l'ambiente circostante a proprio vantaggio, sempre utilizzando semplicemente i tocchi sullo schermo nelle quattro direzioni cardinali. Particolare anche lo stile adottato da RareSloth per rappresentare l'avventura del coniglio, con un tratto a metà tra il disegno morbido, in linea con la figura del coniglio protagonista e una certa spigolosità arcana e quasi inquietante di certi elementi dello scenario e delle creature avverse.

Commento

Versione testata iPad (1.0.1)
Prezzo 2,99 €
Multiplayer.it

8.0

Lettori (2)

6.5

Il tuo voto

È interessante notare come una riduzione ai minimi termini del sistema di controllo si inscriva comunque in una meccanica di gioco complessa, che prende in esame diverse variabili per costringere il giocatore ad elaborare precise strategie per raggiungere gli obiettivi. Il difetto principale potrebbe allora essere una certa ripetizione delle situazioni di gioco con cui inevitabilmente ci si viene a scontrare, vista la quantità di livelli e l'uniformità generale dell'ambientazione, oltre ad un fisiologico riciclo di elementi di level design, ma per svariate ore Furdemption riesce comunque facilmente a catturare il giocatore nella sua struttura sempre più cervellotica ma mai frustrante.

PRO

  • Controlli semplici e meccanica profonda
  • Bello e originale lo stile generale
  • Diversi obiettivi consentono approcci differenti
CONTRO
  • Dopo un po' si esauriscono le situazioni originali
  • Sarebbe stata apprezzabile una maggiore variazione degli scenari
  • Evidenti problemi di performance su dispositivi più obsoleti