Duellanti eterni 46

Torna la lunga serie di Yu-Gi-Oh! con un nuovo capitolo mobile

RECENSIONE di Giorgio Melani   —   01/02/2017

Magari non ci si pensa ma Yu-Gi-Oh! rappresenta ormai una sorta di tradizione videoludica, una serie forse più di nicchia rispetto a certe altre più pubblicizzate come Pokémon o Magic, ma in grado di mantenersi ad alti livelli per anni e portare avanti una notevole impalcatura multimediali tra fumetti, anime e giocattoli. E così la serie iniziata con i disegni di Kazuki Takahashi e sostenuta dalle produzioni ludiche Konami ha raggiunto il suo ventesimo anniversario, decidendo per l'occasione di approdare nel ricco panorama mobile, dove un gioco di carte collezionabili ha sempre ottime chance di giocarsi bene le proprie "carte", in tutti i sensi. Yu-Gi-Oh! Duel Links è uscito in Giappone raccogliendo ottimi consensi, e raggiunge l'occidente con tanto di localizzazioni in diverse lingue, tra cui una traduzione completa in italiano che la rende particolarmente interessante per gli utenti di ogni età anche da queste parti. Si tratta di un free-to-play, come spesso accade a giochi di questa tipologia, ma le laute ricompense che si ottengono giocando allontanano lo spettro dell'acquisto di valuta in-game attraverso le classiche micro-transazioni, richiedendo solo po' d'impegno in un contratto decisamente equo con il giocatore, almeno per una prima fase piuttosto lunga. Il problema maggiore all'interno di un gioco del genere è riuscire ad accogliere nuovi utenti all'interno di un universo già così fortemente strutturato e basato su regole che si danno per scontate, tra gli utenti di lunga data. Su questo fronte Konami ha effettuato un gran lavoro di adattamento, rendendo l'approccio a Yu-Gi-Oh! più semplice accogliente anche per i neofiti, mossa molto intelligente considerando l'ampio bacino di nuovi utenti a cui un gioco di carte collezionabili di questo tipo può attingere in ambito mobile. Per il resto, al di là di un'interfaccia un po' schematica questo capitolo rientra pienamente nello spirito di Yu-Gi-Oh!, con ottime riproduzioni di personaggi e creature e una rappresentazione molto curata degli elementi di gioco sia per quanto riguarda i disegni in 2D che gli elementi tridimensionali.

Yu-Gi-Oh! Duel Links è il miglior modo per entrare ora nel mondo del gioco di carte Konami

Duelli di carte

L'ambientazione si sposta all'interno del Duel World, una sorta di mondo virtuale alternativo nel quale i duellanti si sfidano per conquistare il titolo di Duel World King.

Il gioco offre la possibilità di seguire un tutorial alla Duel School, affrontare la storia, impegnarsi in combattimenti con i duellanti celebri della serie attraverso il Portale, lanciarsi nel PvP all'interno dell'Arena o dedicarsi alla gestione del proprio mazzo di carte, con la possibilità di acquistarne di nuove e selezionare le migliori da schierare in combattimento. Yu-Gi-Oh! Duel Links è specificamente studiato per accogliere i neofiti al suo interno e la struttura del gioco di carte appare notevolmente semplificata e snellita rispetto all'originale, con la riduzione delle carte giocabili in combattimento, un abbassamento dei punti vita dei combattenti, la diminuzione delle carte nel mazzo e la rimozione di alcune fasi di gioco, come quella successiva alla battaglia. Tutto questo ha la duplice funzione di semplificare l'introduzione dei nuovi giocatori nella meccanica del gameplay e di alzare notevolmente il ritmo di gioco riducendo i tempi di svolgimento delle battaglie, cosa indispensabile all'interno del contesto mobile. Per gli esperti, questa riorganizzazione può sembrare un impoverimento della struttura tipica, ma c'è comunque tanto spazio per approfondire le varie sfumature di questo gioco di carte collezionabili. Al di là della complessa e coinvolgente dinamica dello scontro a suon di carte, l'elemento portante è ovviamente il collezionismo, e su questo fronte c'è veramente ampio spazio per gli appassionati: le ricompense sono piuttosto generose ma la costruzione di un mazzo realmente competitivo può portare alla tentazione di acquistare gli elementi mancanti e il pay to win si palesa quando le richieste cominciano a diventare esose. La presenza di una doppia linea di progressione, una per il personaggio attraverso i duelli e una legata all'account che si basa sulla conquista di vari obiettivi, tende a complicare un po' la situazione ma rappresenta anche un buon modo per tenere vivo l'interesse e creare diversivi al normale iter degli scontri.

Versione testata
iPad 1.2.0
Digital Delivery
App Store, Google Play
Prezzo
Gratis
Multiplayer.it

8.3

Lettori (9)

7.6

Il tuo voto

Yu-Gi-Oh! Duel Links ci accoglie nel particolare mondo del gioco di carte collezionabili Konami facendo leva sulla caratterizzazione ormai consolidata della serie ma anche su una serie di innovazioni apportate alla sua struttura in modo da venire incontro a utenti di vario tipo. Il risultato è una semplificazione e velocizzazione del gioco originale che potrebbe lasciare interdetti gli appassionati, almeno sulle prime, ma funziona molto bene per far entrare tutti subito nel vivo delle sue meccaniche, che restano comunque complesse e lasciano ampio spazio al collezionismo e al perfezionamento del personaggio e del proprio mazzo. Elementi questi indispensabili per affrontare il PvP e i livelli più avanzati del single player.

PRO

  • Ottima presentazione in perfetto stile Yu-Gi-Oh
  • Tante possibilità di combattere e conquistare carte
  • Lo snellimento strutturale è fatto con criterio

CONTRO

  • Gli appassionati possono trovarlo troppo semplificato
  • Il pay to win è presente anche se non imperante
  • Interfaccia un po' confusionaria