La recensione della tastiera Asus Cerberus Mech RGB

La tastiera meccanica di Asus si pone come un punto di riferimento per chi cerca precisione e reattività

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   05/03/2018
13

Il mercato delle tastiere da gioco è piuttosto vivace e in grado di proporre dispositivi molto interessanti, in grado di supportare efficacemente i match più impegnativi; anche e soprattutto in un ambito professionale o semiprofessionale, dove appunto la precisione e la reattività si pongono come elementi chiave per ambire al successo. L'ultima proposta di Asus in tal senso è Cerberus Mech RGB, una tastiera dotata di tasti meccanici particolarmente performanti, con una durata pari a ben settanta milioni di battute, e soluzioni macro per la memorizzazione di sequenze di comandi specifiche. Al lato pratico si aggiunge poi quello estetico, grazie a una retroilluminazione LED che include sette preset programmabili.

La recensione della tastiera Asus Cerberus Mech RGB

La precisione innanzitutto

La tecnologia anti-ghosting NKRO rappresenta il cuore dell'offerta Asus, con una feature di vitale importanza: la registrazione di ogni singola pressione, anche quando vengono premuti più tasti contemporaneamente, per una precisione assoluta. I professionisti del gaming sanno bene quanto questo aspetto sia importante durante le partite online, e in tal senso la Cerberus Mech RGB non delude: pur avendolo testato con mezzi e capacità limitate, la sensazione è che il dispositivo non perda effettivamente un colpo, neanche durante le sequenze più concitate, ponendosi come una soluzione ideale soprattutto per gli sparatutto in prima persona.

La recensione della tastiera Asus Cerberus Mech RGB

La registrazione delle macro "al volo", su di una memoria interna indipendente dal software, rappresenta un extra da non sottovalutare, che si presta a svariate applicazioni e generi videoludici; e allo stesso modo la memorizzazione di differenti profili consente di cambiare il setup in modo molto rapido a seconda dell'applicazione. Sul piano delle funzionalità, della precisione e della reattività, insomma, la tastiera Asus non teme confronti e offre anche un ottimo feedback, restituendo una sensazione di robustezza sebbene la lunga corsa dei tasti vada assimilata per qualche tempo, specie se siete abituati a soluzioni differenti. Quattro moduli arancioni consentono di evidenziare altrettanti tasti, sostituendoli con un'apposita pinzetta in plastica, ma è soprattutto la gestione della retroilluminazione a fornire un grande supporto in tal senso, visto che ogni singolo tasto può essere contornato da un alone di tonalità differente.

La recensione della tastiera Asus Cerberus Mech RGB

Pregi e difetti

Ci sono tante piccole accortezze che evidenziano l'attenzione ai dettagli da parte dei designer Asus, come ad esempio i tasti per i controlli multimediali, la disabilitazione automatica del tasto Windows per evitare incidenti di percorso e lo stesso peso del dispositivo, che anche da quel punto di vista comunica solidità e robustezza per gli anni a venire. È davvero un peccato che nella confezione non sia presente un supporto per poggiare i polsi, specie se consideriamo la fascia di prezzo a cui Asus fa riferimento. Sul fronte dell'estetica, in generale, ci troviamo di fronte a un prodotto non particolarmente estroso, che anzi utilizza soluzioni tradizionali e non si discosta dall'immagine classica della tastiera, privo com'è di appendici o "tagli" originali.

La recensione della tastiera Asus Cerberus Mech RGB

È un dispositivo che fa della praticità il suo maggiore punto di forza, puntando sulla qualità della componentistica, ma il prezzo di listino è davvero alto: la cifra ufficiale sarebbe di circa 140 euro, sebbene su Amazon sia possibile trovare offerte leggermente migliori. Si tratta di una somma in linea con altre soluzioni meccaniche dotate delle medesime caratteristiche (vedi la Corsair Strafe RGB), ma sostanzialmente superiore rispetto a tastiere da gaming comunque molto valide, prodotte da brand rinomati. Un aspetto, questo, che finisce inevitabilmente per rendere il device adatto unicamente a chi non si fa davvero problemi a spendere molto in cambio di un grado di precisione apprezzabile in pochi contesti, probabilmente solo quelli professionali.

Commento

Prezzo
140 €

La Cerberus Mech RGB è una tastiera meccanica in grado di garantire solidità, robustezza, precisione e una serie di interessanti feature sul fronte delle macro e della personalizzazione luminosa. Il rovescio della medaglia è rappresentato principalmente dal prezzo, ma è anche vero che determinate caratteristiche si pagano.

PRO

  • Precisione assoluta
  • Funzionalità interessanti
  • Ottima gestione delle luci
CONTRO
  • Prezzo molto elevato
  • Design generico
  • Manca un supporto per i polsi