3 out of 10 Stagione 2, recensione: si torna a sviluppare videogiochi

3 out of 10 Stagione 2 ci riporta nell'assurdo mondo di Shovelworks Studios. Ecco a voi la nostra recensione della versione PC.

RECENSIONE di Nicola Armondi   —   13/04/2021
1

Terrible Posture Games ci propone la nuova parte della sua serie satirica interattiva. Parliamo ovviamente di 3 out of 10 Stagione 2, reso disponibile tramite Epic Games Store in formato gratuito a partire dall'8 aprile 2021 (e fino al 15 aprile, quindi reclamatelo prima che diventi a pagamento!). Dopo una prima stagione interessante ma inconcludente, cosa ne pensiamo di questa seconda parte? Ecco la nostra recensione.

Nelle puntate precedenti…

3 out of 10 Stagione 2: il cast principale
3 out of 10 Stagione 2: il cast principale

3 out of 10 Stagione 2 riparte esattamente da dove ci eravamo lasciati nella prima stagione. Senza fare troppi spoiler, la trama ruota attorno a uno studio di sviluppo sgangherato, Shovelworks Studios. Questo team, nella propria intera carriera, non è mai stato in grado di proporre al pubblico un gioco di qualità. Ogni gioco sviluppato è infatti stato valutato non più di 3/10 (3 out of 10, da cui deriva il titolo).

Le cose però potrebbero cambiare, perché Shovelworks è al lavoro su un nuovo gioco, "Surfing with Sharks", un classico endless runner a tema marittimo. L'opera è infatti promettente e potrebbe addirittura ottenere un 4/10. Be', questo non deve accadere assolutamente accadere. Una misteriosa agenzia invia quindi Midge, giovane animatrice, a unirsi al team di sviluppo, con l'intento segreto di sabotare il gioco.

3 out of 10 Stagione 2: nulla di strano, solo un tentacolo gigante
3 out of 10 Stagione 2: nulla di strano, solo un tentacolo gigante

Nel mezzo, Midge dovrà avere a che fare con alcuni dei personaggi più assurdi del mondo dello sviluppo. Lo stile di 3 out of 10, infatti, è comico e spesso non-sense: giusto per darvi un'idea, una piovra gigante vive nel frigorifero dello studio e nel seminterrato si tengono sacrifici umani. Chiunque abbia giocato la prima stagione sa bene che il realismo non è affatto l'obbiettivo: Terrible Posture vuole infatti sfruttare il proprio gioco per criticare in modo leggero e divertente l'industria videoludica, attaccando la cultura del crunch, l'ossessione per gli ultimi avanzamenti tecnologici e via dicendo.

3 out of 10 Stagione 2 porta avanti questa missione, con altri cinque episodi che si concentrano su varie tematiche che non vogliamo anticiparvi per evitare spoiler. Come accennato in apertura, la prima parte di questa serie non si era particolarmente curata di far avanzare la trama generale: perché è così importante che Shovelworks non crei un gioco di qualità? L'agenzia segreta che guida le azioni di Midge cosa sta tramando? Ancora una volta non lo scopriremo.

3 out of 10 non riesce a portare avanti la narrazione, continuando a focalizzarsi sui singoli episodi, che hanno i propri alti e bassi. Nel migliore dei casi vi strapperanno qualche piccola risata, ma poco dopo avrete dimenticato cosa sia successo perché ha realmente scarsa importanza. Anche i personaggi non si evolvono: l'effetto sorpresa della prima stagione è terminato, inoltre, quindi molti scambi di battute tra i personaggi hanno perso parte del proprio fascino.

A livello puramente narrativo, in sostanza, c'è troppa poca carne al fuoco. Non sappiamo quante stagioni siano state programmate dagli sviluppatori, ma speriamo vivamente che l'intera vicenda non sia protratta troppo a lungo e che la prossima stagione sia in grado di andare al sodo e dare una svolta all'intera vicenda.

Minigiochi che passione Stagione 2

3 out of 10 Stagione 2: un classico minigioco musicale
3 out of 10 Stagione 2: un classico minigioco musicale

Anche dal punto di vista ludico, 3 out of 10 Stagione 2 prosegue sul percorso tracciato. Tra una scena di intermezzo e l'altra verremo messi alla prova con una serie di minigiochi di varia natura, da un gioco di calcio con palle esplosive, arrivando a uno sparatutto in prima persona e passando per un dungeon crawler a turni. Esattamente come nella prima stagione, però, parliamo di sequenze usa e getta, poco originali e assolutamente ignorabili. Possono infatti essere saltate senza penalità. Da un lato è positivo, perché probabilmente ogni giocatore troverà qualche minigioco che non è di suo gusto e potrà evitare di annoiarsi. Dall'altro lato, è innegabile che "puoi non giocare" non è il miglior modo per presentare il proprio videogame.

3 out of 10 è infatti pensata come una sitcom interattiva, più che come un puro videogioco. Il lato ludico è dedicato alla raccolta delle Stelle, collezionabili ottenibili come ricompensa dai minigiochi o tramite esplorazione ambientale. I completisti più incalliti potrebbero voler giocare e rigiocare ogni mini-gioco per assicurarsi di completare la stagione al 100%, aumentando così anche la longevità. Tutti gli altri, invece, si aspettino circa 30 minuti a episodio, per un totale di 2 ore e 30 minuti per l'intero gioco.

3 out of 10 Stagione 2: battaglia a quattro ruote
3 out of 10 Stagione 2: battaglia a quattro ruote

Vi ricordiamo infine che la prima stagione è ancora adesso disponibile in formato gratuito su Epic Games Store. Fino al 15 aprile, inoltre, 3 out of 10 Stagione 2 sarà gratis. In sostanza, per il momento l'intero pacchetto è accessibile senza alcuna spesa.

Commento

Multiplayer.it

7.0

Lettori (2)

8.5

Il tuo voto

3 out of 10 Stagione 2 prosegue nel tracciato della prima parte del gioco. Il problema è che avanza molto lentamente e dopo ben dieci episodi non è accaduto ancora nulla di realmente interessante. Terrible Posture Games sta mettendo le basi (speriamo) per stagioni più sorprendenti. Per il momento, però, abbiamo tra le mani una sitcom non troppo divertente che si rende interattiva tramite una serie di minigiochi adeguati ma pur sempre usa e getta e poco originali. Non vi è motivo per non reclamare la versione gratuita dell'Epic Games Store. Se invece avete perso l'occasione e state decidendo se acquistarlo, probabilmente è meglio attendere la conclusione della saga per tirare le somme.

PRO

  • Lo stesso stile della precedente stagione
  • Gratis (fino al 15 aprile 2021)
CONTRO
  • Lo stesso stile della precedente stagione
  • Narrazione inconcludente