Hyper Light Drifter, la recensione iOS 8

Dopo il successo su PC e console, la fatica di Heart Machine Games arriva anche su iPhone e iPad

RECENSIONE di Andrea Palmisano   —   06/08/2019

Indice

Hyper Light Drifter è stato uno degli indie più apprezzati degli ultimi anni: uscito inizialmente su PC nel 2016 e sviluppato dagli americani di Heart Machine Games, si tratta di un action RPG ispirato agli Zelda 2D con visuale dall'alto, ma dotato di una sua forte personalità e di un'atmosfera decisamente più cupa e misteriosa rispetto alla serie Nintendo, rafforzata e perfettamente sostenuta tra l'altro da una grafica pixel art di gran spessore. Dopo il debutto su computer e l'approdo, pochi mesi dopo, su PS4 e Xbox One, Hyper Light Drifter è più recentemente arrivato anche su Nintendo Switch, circa un anno fa. Il suo ciclo di conversioni arriva ora a comprendere anche le piattaforme mobile, più specificatamente iOS e quindi iPhone e iPad. Considerando la natura del gioco e anche il suo livello di difficoltà in alcune fasi avanzate, è lecito chiedersi quanto il prodotto possa essere effettivamente godibile anche attraverso l'interfaccia touch. Scopriamolo in questa recensione.

Controlli touch e non solo

Del gioco in sé abbiamo già avuto modo di parlare in maniera estremamente approfondita sia in occasione della recensione PC che di quella Switch, quindi riassumiamo brevemente giusto per chi non ha proprio idea di cosa sia Hyper Light Drifter: come dicevamo in apertura, si tratta di un action RPG con visuale dall'alto ambientato in un mondo alternativo decadente in cui il giocatore, impersonando il protagonista che è il Drifter, è chiamato a combattere ed eliminare nemici di molteplici forme e risolvere puzzle ambientali. La trama dice ben poco in maniera esplicita, e il testo è praticamente quasi del tutto assente: la narrazione passa infatti attraverso interazioni con personaggi che "parlano" attraverso delle vignette, con immagini che sta all'utente sapere interpretare. Benché sia funzionale allo scopo e intrigante, non è certamente la storia il motivo principale che spinge a giocare ad Hyper Light Drifter, quanto piuttosto la bontà del suo gameplay. Il Drifter è infatti equipaggiato di una spada che sa usare con grande maestria, alla quale ben presto si affianca una pistola per gli attacchi da distanza. La familiarità nell'uso di questi strumenti, assieme all'importantissima abilità dello scatto, è essenziale per potersi muovere e proseguire nell'avventura: i combattimenti diventano infatti ben presto impegnativi, perché anche i nemici più deboli possono attaccare in gruppo rendendo le cose complicate. Per non dire poi degli avversari meno banali, o infine dei boss, che offrono un tasso di sfida in grado di dare filo da torcere anche agli utenti più esperti. Questa relativa complessità e soprattutto la necessità di precisione nei controlli ovviamente desta qualche perplessità pensando all'interfaccia touch, non certo famosa per questo tipo di caratteristiche. C'è da dire che lo sforzo di Abylight Studios, che ha curato il port su Switch e anche questo su iOS, è andato ben oltre al semplice compitino: il team ha infatti cercato di tirare fuori il massimo dal touch screen, scegliendo la soluzione dei tasti virtuali su schermo a riprodurre le funzioni di un controller. Una volta fatta l'abitudine e presa confidenza la progressione diventa perlomeno accettabile, anche se è soprattutto nello stick virtuale per i movimenti che si percepisce quel margine di imprecisione che può generare qualche frustrazione, piccola e superabile in molti casi ma più fastidiosa in occasione dei passaggi più complessi. In ogni caso, giocare su iPhone è senza dubbio più agevole che su iPad, dove le dimensioni e la distanza dei tasti dalla cornice rendono le operazioni molto più complicate.

Una ottima conversione

Se quindi i controlli touch possono essere considerati una soluzione di ripiego solo accettabile, fortunatamente ci sono delle alternative che migliorano drasticamente il risultato. In questo momento, la migliore è ovviamente quella di utilizzare un controller MFi per avvicinare l'esperienza di gioco a quella delle altre piattaforme: in tale maniera ci si può togliere dalla testa la preoccupazione per i controlli e godersi appieno ogni aspetto del gioco. Noi abbiamo adoperato uno Steelseries Nimbus, uno dei migliori controller sul mercato, apprezzando così pienamente l'esperienza originale ideata da Heart Machine Games. Ma per chi non possiede un prodotto di questo tipo o non intende acquistarlo, è bene ricordare che l'uscita di iOS 13, lontana ormai poco più di un mese, permetterà di sfruttare senza alcun problema e in maniera nativa i controller di PlayStation 4 e Xbox One. Si tratta di una caratteristica dal potenziale enorme in ambito iOS, dato che darà la possibilità di rendere il proprio device una vera e propria console portatile priva dei limiti finora associati ai controlli touch. Nel caso specifico di Hyper Light Drifter, si potrà quindi godere del gioco in maniera completa al prezzo più basso, al netto di eventuali saldi o sconti: su App Store infatti il prezzo è fissato a 5,49€, un autentico affare per un prodotto di questa qualità. Tra l'altro merita ricordare come questa versione ricalchi a livello di contenuti della Special Edition per Switch, godendo quindi di numerosi extra. Dal punto di vista tecnico il lavoro è ottimo, anche per quanto riguarda l'adattamento alle differenti proporzioni dei vari iPhone e iPad, con il supporto ai 60 fps che diventano 120 su iPad Pro. Se su quest'ultimo e su iPhone XR non abbiamo ravvisato alcun problema di rallentamenti, i feedback su dispositivi più datati testimoniano qualche incertezza in più. Vale la pena segnalare infine come, perlomeno in questo momento, non siano supportati i salvataggi in cloud, rendendo quindi impossibile giocare lo stesso salvataggio sui vari device. Probabile che aggiornamenti futuri risolvano questa mancanza.

Prezzo
5,49 €
Multiplayer.it

9.0

Lettori

S.V.

Il tuo voto

Hyper Light Drifter su iOS è una brillante conversione di uno dei titoli indie più apprezzati degli ultimi anni. Il lavoro di adattamento di Abylight Studios è curato e attento, e malgrado sia indubbio che i controlli touch rappresentino una soluzione con limiti arcinoti ed evidenti, l'imminente arrivo di iOS 13 e della sua compatibilità nativa coi controller di PS4 e Xbox One obbliga a cambiare la prospettiva riguardo alla valutazione dei titoli per le piattaforme Apple. La maggiore semplicità nel reperire un controller tradizionale renderà a breve Hyper Light Drifter su iOS praticamente alla pari rispetto alle altre edizioni, con il vantaggio del prezzo più basso di tutte. Non male per una piattaforma così poco considerata dai "veri" videogiocatori, no?

PRO

  • Uno degli indie più riusciti degli ultimi anni
  • Tutti i contenuti della Special Edition al prezzo più basso
  • Supporto ai pad di PS4 e Xbox One in arrivo con iOS 13

CONTRO

  • Controlli touch inevitabilmente limitati
  • Al momento mancano i salvataggi in cloud

Hyper Light Drifter iphone

ps4  wiiu  psvita  pc  xone  nsw  iphone  ipad 

Data di uscita: 25 Luglio 2019

Acquista su App Store