iPhone 12, la recensione: lo smartphone di Apple fa centro

Andiamo a recensire il modello base della linea iPhone 12, che si presenta sul mercato come un'ottima opzione d'acquisto, sopratutto in ottica futura.

RECENSIONE di Peter Vogric   —   09/11/2020
34

Anche quest'anno ci troviamo tra le mani un nuovo iPhone da recensire. Purtroppo sono lontani i tempi nei quali aspettavamo calorosamente l'arrivo di una novità particolarmente utile o rivoluzionaria, Apple trova sempre qualche modo di stupirci positivamente. Gli iPhone 12 hanno introdotto infatti ben tre importanti novità, le quali ci permetteranno di utilizzare questi smartphone senza intoppi per gli anni a venire. Dopo aver recensito il nuovo iPhone 12 Pro ci siamo sentiti in dovere di dedicare dello spazio anche al fratello minore, privato di qualche caratteristica hardware e software per poter essere proposto ad un prezzo ridotto. Le differenze tra la linea "normale" e quella "Pro" sono diventate quasi impercettibili, quindi molti futuri acquirenti potrebbero trovarsi spaesati nella scelta del loro prossimo smartphone. Avendo quindi delle caratteristiche molto simili, non ci soffermeremo sugli aspetti tecnici dell'iPhone 12 e sulle differenze con il modello Pro, già ampiamente discussi nella nostra anteprima e nella recente recensione. Oggi vogliamo infatti concentrarci sull'esperienza d'uso offerta da iPhone 12 nel quotidiano e sui motivi per i quali potreste considerare l'acquisto di questo dispositivo in ottica futura.

Img 3280

Un breve riassunto tecnico

iPhone 12 e iPhone 12 Pro hanno veramente tanti elementi in comune, quindi andiamo velocemente a riassumere la scheda tecnica vista nell'altra recensione. Il ritorno ad un design più squadrato, che ricorda molto i vecchi iPhone 4 e iPhone 5, ha portato un po' di freschezza nell'estetica degli smartphone. L'iPhone 12 condivide con il modello Pro la stessa identica scocca con peso e dimensioni praticamente uguali. Allo stesso modo lo schermo OLED presente sulla parte frontale dei due modelli ha una dimensione di 6,1 pollici ed offre un ottima qualità visiva, resa dei colori e contrasto. La risoluzione è di 1170x2532 pixel con 460 ppi e non manca nemmeno il classico notch che occupa le stesse dimensioni rispetto al passato per ospitare il sistema TrueDepth della fotocamera ed i sensori biometrici frontali. Il display dell'iPhone 12 e 12 Pro è protetto dal Ceramic Shield, una nuova composizione di vetro e ceramica in grado di renderlo quattro volte più resistente agli urti e cadute, senza compromettere la sua trasparenza.

Img 3281

Sotto la scocca dell'intera linea di iPhone 12 troviamo un rinnovato A14 Bionic che proprio come il suo predecessore, rappresenta il leader in termini di potenza negli smartphone. Per la prima volta è stato utilizzata la tecnologia a 5 nanometri, dando la possibilità di ridurre notevolmente i consumi a parità di potenza. In questo modo Apple ha potuto anche ridurre le dimensioni della batteria, introducendo una cella da 2.775 mAh per diminuire dimensioni e peso dello smartphone, senza compromettere la sua autonomia. Oltre al processore, Apple ha integrato per la prima volta un modem 5G in grado di supportare un ampio spettro di frequenze, ottimizzando l'utilizzo e consumi grazie ad un eccellente sistema operativo. Infine sulla scocca posteriore troviamo il reparto fotografico, sul quale torneremo a breve vista la presenza di alcune sostanziali differenze rispetto al modello Pro ed una nuova tecnologia per la ricarica wireless chiamata MagSafe. Grazie a quest'ultima, sfruttando gli appositi accessori certificati, potremo caricare in maniera ottimale il nostro iPhone con una basetta wireless Qi magneticamente attaccata al pannello in vetro. Anche in termini di prezzo i due modelli da 6,1 pollici si sono avvicinati parecchio, con l'iPhone 12 che parte da 939€ per il modello da 64 GB mentre il 12 Pro lo troviamo a 1.189€ con 128 GB. A parità di memoria interna la differenza diventa ancora più ristretta con soli duecento euro di scarto. Ma quindi a cosa dobbiamo rinunciare acquistando il modello "normale" rispetto a quello Pro?

Le differenze

Abbiamo visto come la scheda tecnica e tutte le caratteristiche menzionate degli iPhone 12 e iPhone 12 Pro sono sostanzialmente identiche. Ci sono però delle effettive differenze a giustificare l'aumento di prezzo per il modello Pro, partendo dai materiali utilizzati per la realizzazione della scocca. L'iPhone 12 utilizza un frame in alluminio aerospaziale invece quello del modello Pro è costruito con l'acciaio chirurgico inossidabile, che punta ad essere più piacevole alla vista e al tatto. I modelli sono disponibili inoltre in colorazioni diverse, cinque per il modello 12 e quattro per il 12 Pro. Il display Super Retina XDR da 6,1" offre dei picchi di luminosità leggermente maggiori su iPhone 12 Pro, ma sfidiamo chiunque a notare la differenza ad occhio nudo.

Img 3167

Infine passiamo al comparto fotografico, dove troviamo delle sostanziali differenze nella parte posteriore, mentre nel notch frontale il sistema utilizzato rimane identico. iPhone 12 è dotato di una doppia lente: una grandangolare f/1.6 ed una ultra-grandangolare f/2.4. Manca però il teleobiettivo f/2.0 e lo scanner LiDAR presenti sul modello Pro dei quali vi abbiamo già parlato nella sua recensione. Su iPhone non abbiamo quindi la possibilità di scattare le immagini con uno zoom ottico, così come non è possibile utilizzare la Modalità Notte per i ritratti. Il formato Apple ProRAW, in grado di catturare immagini con un'ampia quantità di dati per poterle rilavorare con gli appositi software di editing, rappresenta un'altra assenza su iPhone 12. Per quanto riguarda invece il comparto video il modello base è in grado di registrare nel formato HDR Dolby Vision solamente fino a 30 fotogrammi al secondo, mentre l'iPhone 12 Pro raggiunge i 60 FPS con la stessa codifica.

Tutto qui. Questo è quello che differenzia i due iPhone 12 da 6,1 pollici, oltre che al prezzo già menzionato in precedenza. Ora che abbiamo parlato degli aspetti tecnici e delle principali differenze, andiamo a vedere nel dettaglio cosa rende l'iPhone 12 un ottimo smartphone e perché potreste considerarlo come vostro prossimo acquisto, analizzando la sua resa e prestazioni nell'utilizzo quotidiano e di come queste potrebbero evolvere in futuro.

iPhone 12 nel quotidiano

Le schede tecniche e i numeri non sono poi così importanti rispetto all'utilizzo pratico dello smartphone. La maggior parte di noi dimentica facilmente i megapixel della fotocamera ed i milliampere della batteria per concentrarsi maggiormente sul quello che conta d'avvero: l'esperienza d'uso. Se un iPhone 11 o iPhone XR a prima vista potevano sembrarvi troppo grandi e difficili da usare, questo iPhone 12 vi stupirà immediatamente per la sua leggerezza e maneggevolezza. Grazie al suo design squadrato ed un'importante riduzione in termini di peso e dimensioni, il dispositivo sarà veramente piacevole da tenere in mano e vi darà la sensazione di una maggiore robustezza e stabilità. Una volta sbloccato con l'eccellente riconoscimento facciale garantito dal Face ID, lo schermo OLED riuscirà presto a catturarvi per il suo contrasto, luminosità e fedeltà nei colori. Purtroppo manca ancora una maggiore fluidità, infatti il display resta da 60 Hz mentre molti smartphone della concorrenza optano per una frequenza di aggiornamento superiore.

Img 3184

Inutile dirlo, le prestazioni offerte dal chip A14 Bionic sono impressionanti. L'iPhone 12 rispondere a qualsiasi vostra richiesta in maniera rapida e fluida, senza rallentamenti o incertezze. Anche in ambito gaming tramite l'ottimo servizio Apple Arcade, oppure durante lo svolgimento di operazioni pesanti come il montaggio di un video, lo smartphone non da alcun segno di tentennamento. Il sistema operativo iOS 14 ha raggiunto ormai un grado di maturità veramente eccellente, grazie alla recente introduzione dei widget, la riproduzione video picture-in-picture ed una rinnovata gestione della schermata Home con la Libreria app. Il vero punto di forza è il suo farci sentire immediatamente a nostro agio, perché le novità introdotte non stravolgono mai l'esperienza d'uso, ma la arricchiscono senza mai appesantirla troppo. La semplicità ormai è una caratteristica nota anche alla concorrenza, quindi anche provenendo da uno smartphone Android non avrete difficoltà ad adattarvi rapidamente. Purtroppo non abbiamo potuto provare l'ebrezza della velocità offerta dal 5G, in quanto nella nostra zona la copertura non viene ancora garantita. Possiamo dirvi però che l'implementazione software del 5G farà sicuramente la differenza, grazie all'ottimizzazione dei consumi ed il passaggio automatico dalla rete 4G a quella 5G a seconda delle esigenze. Se per esempio dobbiamo scaricare un'applicazione, l'iPhone 12 si connetterà al 5G per completare rapidamente il compito, mentre per inviare e ricevere semplici messaggi WhatsApp continuerà automaticamente ad usare la rete 4G.

Img 3288

Sebbene non siano state introdotte novità rivoluzionarie rispetto all'iPhone 11 dello scorso anno, il nuovo smartphone di casa Apple ci ha positivamente stupito con il suo reparto fotografico. Con qualche piccola ottimizzazione hardware come la nuova sistemazione delle lenti nel sensore grandangolare, ma sopratutto grazie al machine learning ed il nuovo software, il risultato offerto è veramente sorprendente. Innanzitutto è possibile scattare fotografie in Modalità Notte anche dalla fotocamera ultra-grandangolare e quella frontale, ottenendo un discreto risultato, ma non paragonabile a quello raggiunto dalla lente grandangolare. Grazie allo Smart HDR 3 e all'ottimizzazione di iOS 14, ogni fotografia viene automaticamente bilanciata in maniera pressoché perfetta, dando il giusto contrasto e luminosità in ogni angolo dello scatto. Mentre con i precedenti iPhone dovevamo comunque soffermarci un attimo per catturare una fotografia in controluce o in situazioni più difficili, questo iPhone 12 riesce a fare tutto in automatico, togliendoci praticamente tutto il gusto di aver scattato un'ottima immagine. Basta puntare l'obiettivo e premere l'apposito tasto virtuale per ottenere già da subito un'immagine spettacolare. Se poi vogliamo essere noi ad effettuare le correzioni, ci basterà utilizzare un'apposita applicazione per scattare le fotografie in formato RAW per poi modificarle con un software come Lightroom. Il comparto video invece rimane indubbiamente il migliore mai visto su uno smartphone. Anche qui il machine learning e la potenza del chip A14 Bionic riescono a bilanciare perfettamente la luminosità e colori, stabilizzando allo stesso tempo l'immagine in modo da offrire una resa finale eccellente.

Img 3183

Arrivati a fine giornata con un utilizzo medio del nostro iPhone 12, vogliamo fare un resoconto della sua autonomia. Lo smartphone garantisce una buona durata della batteria e nella maggior parte dei casi riesce a portarci fino a sera con ancora un buon livello di carica. Ovviamente il tutto dipende da come sfruttate l'iPhone e da quando lo scollegate dall'alimentazione la mattina. A proposito di questo, Apple quest'anno ha deciso di togliere l'alimentatore dalla confezione, infatti all'interno troverete esclusivamente il cavo di ricarica da USB-C a Lightning. Se volete evitare di comprare un accessorio Apple ufficiale, potete optare su uno di questi comodi alimentatori in grado di offrirvi una ricarica ottimale per numerosi dispositivi contemporaneamente. Parlando invece dei tempi di ricarica, l'iPhone 12 impiega circa un'ora e quaranta minuti per una ricarica completa con un alimentatore da 20 watt tramite cavo Lightning. Utilizzando invece l'apposito accessorio MagSafe per la ricarica wireless ed il medesimo alimentatore, la ricarica completa viene raggiunta in circa tre ore.

Guardando al futuro

Negli ultimi anni Apple non ha portato cambiamenti radicali nei nuovi modelli di iPhone. La tecnologia ma sopratutto il bisogno del cliente finale si è in un certo senso stabilizzato e quindi si cerca esclusivamente dei piccoli perfezionamenti in grado di migliorare l'esperienza d'uso, senza trascurare il progresso tecnologico. Quest'anno nell'iPhone 12 troviamo tre cambiamenti fondamentali i quali limiteranno drasticamente l'invecchiamento dello smartphone nel prossimo futuro. Il cambiamento più evidente è rappresentato dall'introduzione del modem 5G, una tecnologia ancora poco diffusa ma sicuramente fondamentale nel lungo termine. Allo stesso modo il chip A14 Bionic è in grado di offrire prestazioni incredibili, che pur essendo praticamente impercettibili rispetto ai suoi recenti predecessori, possono rappresentare un importante punto di forza negli anni a venire, grazie al passo in avanti offerto dalla tecnologia a 5 nanometri. Infine possiamo aggiungerci anche lo schermo OLED, finalmente presente anche su iPhone 12 al posto dell'ormai datato LCD, che difficilmente verrà superato nei prossimi anni con nuove tecnologie rivoluzionarie in termini visivi. Questi tre elementi, lo schermo OLED, il processore A14 Bionic ed il modem 5G sono il vero motivo per il quale merita considerare l'acquisto di un iPhone 12, sopratutto se volete un dispositivo in grado di accompagnarvi per i prossimi cinque anni. Sì, non stiamo esagerando, Apple recentemente ha dimostrato un supporto a livello software con aggiornamenti ed ottimizzazioni veramente invidiabile. Quest'anno la più recente versione di iOS 14 è disponibile anche sui vecchi iPhone 6s e 6s Plus usciti nel lontano 2015. Considerando che le differenze hardware e software si stanno assottigliando parecchio, un iPhone 12 potrebbe essere tranquillamente supportato anche fino al 2027. Spendere quindi una cifra vicina ai mille euro potrebbe non essere poi così azzardata, visto l'eccellente supporto garantito da Apple di anno in anno. Ovviamente ognuno è libero di decidere in che modo spendere il proprio denaro, noi vi stiamo semplicemente dicendo che quest'anno più che mai avrebbe senso investire uno smartphone del genere, considerando i tre cambiamenti fondamentali apportati per rendere lo smartphone future-proof.

Img 3286

Commento

Multiplayer.it

9.3

iPhone 12 ha fatto il passo in avanti che ci si aspettava quest'anno. L'introduzione del modem 5G, dello schermo OLED e del chip A14 Bionic permettono allo smartphone di essere all'avanguardia molto di più rispetto al suo predecessore dell'anno scorso. Certo, anche il prezzo è aumentato, pur rimanendo sotto l'importante soglia dei mille euro. È l'iPhone più potente di sempre? Sì, in termini di potenza non ha nulla da invidiare al modello "Pro", anche se quest'ultimo ha delle caratteristiche aggiuntive. È sempre lo stesso iPhone con poche novità rispetto al passato? Sì, proprio come una Porsche sarà sempre una Porsche nell'aspetto e nelle linee estetiche, anche l'iPhone 12 rimane essenzialmente un iPhone per il design ed esperienza d'uso. Non per questo possiamo sentirci di criticarlo, perché Apple ormai ha raggiunto un grado di maturità veramente eccellente sia con l'hardware che con iOS 14. Far sentire l'utente subito a casa con le funzioni ed il sistema operativo, senza stravolgere completamente tutto per puntare ad una rivoluzione tecnica, deve considerarsi infatti più un pregio che un difetto.

PRO

  • Nuovo design con dimensioni e peso ridotte
  • Schermo OLED, chip A14 Bionic e modem 5G
  • La maturità e semplicità di iOS 14
CONTRO
  • Prezzo più alto rispetto all'anno scorso
  • Display con frequenza di aggiornamento a 60 Hz