Marvel's Avengers, la recensione per PC

Dopo la versione console, analizziamo l'ambizioso tie-in targato Crystal Dynamics anche sulla piattaforma Windows con la recensione di Marvel's Avengers per PC

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   07/09/2020
46

Indice

Non è semplice scrivere la recensione di Marvel's Avengers: da un lato c'è il timore di essere ingiusti nei confronti di quanto di buono è stato fatto da Crystal Dynamics con un progetto così ambizioso, dall'altro ci sono aspetti di questo tie-in che rivelano lacune piuttosto importanti e un comparto tecnico che anche su PC fa una fatica incredibile a reggere il frame rate, evidenziando una fase di ottimizzazione frettolosa.

Come avrete probabilmente già letto nella recensione di Marvel's Avengers per PS4, il gioco vanta dei momenti assolutamente brillanti, e se la campagna si fosse mantenuta sempre su tali livelli staremmo brindando alla migliore trasposizione videoludica supereroistica di sempre, accolta con voti sostanzialmente superiori a quelli, contrastanti, di cui il titolo finora si è dovuto accontentare.


È tuttavia importante ricordare che ci troviamo di fronte a un vero e proprio cantiere aperto, non solo per le tantissime problematiche tecniche di cui parleremo in un apposito paragrafo, ma anche e soprattutto per i numerosi contenuti post-lancio in arrivo, alcuni dei quali già annunciati, che potrebbero letteralmente trasformare questa produzione e farla diventare il gioco che effettivamente gli sviluppatori immaginavano di realizzare quando si sono imbarcati in questo difficile progetto.

La valutazione numerica non deve dunque spaventarvi, lo scriviamo fin da ora: se siete fan sfegatati degli Avengers, questo potrebbe essere già adesso il tie-in che avete sempre aspettato, ma anche voi arriverete senz'altro a percepire i suoi limiti strutturali, il design anonimo dei personaggi (fortunatamente mitigato dall'eccellente doppiaggio in italiano, con solo un paio di eccezioni) e la valanga di problemi tecnici che allo stato attuale lo affliggono tanto su console quanto su PC.

Struttura GaaS

Il problema principale di Marvel's Avengers è che l'esigenza di donare all'esperienza una struttura GaaS ha finito per castrarla, limitando fortemente la varietà delle ambientazioni e spingendoci a ripetere più volte missioni praticamente identiche. Emergono da questo fastidioso limbo la fase iniziale e quella finale della storia, la cui durata si aggira attorno alle tredici ore laddove si lasci indietro la stragrande maggioranza delle quest facoltative.

Naturalmente in un prodotto come questo il concetto di longevità è fortemente relativo: completata la campagna ci si trova infatti coinvolti nell'Iniziativa Avengers e dunque nelle pieghe di un endgame giocabile da soli o in cooperativa (molto, molto meglio se insieme a tre amici con cui coordinarsi), in cui approfondire il background di ogni singolo personaggio, sbloccarne le abilità e raccogliere nuovo equipaggiamento da utilizzare.

Marvels Avengers 3

Proprio sul loot, tuttavia, gli sviluppatori hanno sbagliato alla grande. Ci sono situazioni in cui gli oggetti vanno gestiti con un pizzico di strategia, sulla base delle condizioni di ogni singolo incarico, ma in generale questo aspetto risulta poco valorizzato dal momento che equipaggiare componenti diversi non cambia di una virgola l'aspetto del nostro eroe: tale prerogativa viene lasciata unicamente alle skin sbloccabili, ed è un vero peccato.

Se pensiamo però che questi elementi sono letteralmente i cardini del supporto post-lancio di Marvel's Avengers, è chiaro che le cose potrebbero prendere una bruttissima piega laddove gli sviluppatori non siano in grado di mantenere le promesse fatte finora. Con un sistema di monetizzazione basato unicamente su microtransazioni accessorie, assolutamente non fondamentali, viene da chiedersi come farà Square Enix a sostenere il gioco nel lungo periodo, a meno che le vendite non siano davvero sensazionali.

Marvels Avengers 2 Ejzjrd5

Gameplay

Sul fronte del gameplay, è senz'altro il caso di ribadire un concetto: quando le cose funzionano in Marvel's Avengers, be'... funzionano davvero. Il titolo di Crystal Dynamics si esprime alla grande nel momento dell'azione, consegnandoci una quantità robusta di manovre e opzioni, nonché alternando sequenze introspettive a momenti di assoluta spettacolarità, in cui gli Eroi più Potenti della Terra fanno esattamente ciò che ci si aspetta da loro.

E così, mentre Iron Man vola in giro a dispensare raggi repulsori e a fare battutine, ecco che Thor scatena fulmini e saette, Black Widow usa un mix di arti marziali e gadget ad alta tecnologia, Hulk spacca tutto e Kamala passa la maggior parte del suo tempo a darsi dei gran pizzicotti, incredula di far parte di una squadra così iconica. Dal punto di vista della trama, è senza dubbio lei la vera sorpresa: un'adolescente che ha acquisito grandi poteri e sa bene che a essi corrispondono grandi responsabilità.

Marvels Avengers

Il sistema di combattimento è solido e convincente, nonostante l'incredibile caos di determinati momenti, e rende molto bene gli impatti, elemento questo fondamentale in un brawler del genere. I personaggi risultano ben differenziati, ognuno è dotato di un repertorio unico che porta a un preciso approccio in battaglia, e ciò spinge a sperimentarli al di là della campagna. È dunque un peccato che i boss siano stati gestiti in maniera così discutibile, perché è chiaro che almeno un secondo scontro con Taskmaster e Abominio (o la presenza di ulteriori villain, certo) avrebbe contribuito a rendere più significativa la campagna anziché limitare il bestiario a soldati AIM e Adattoidi vari.

Sul fronte narrativo, la sensazione iniziale di un'avventura in cui la giovane Kamala Khan sia l'unica protagonista con un pizzico di spessore si dissolve dopo qualche ora, man mano che gli eroi tornano nel gruppo, al termine di missioni in cui fortunatamente si spingono al di là del loro anonimo character design e dimostrano di essere effettivamente gli Avengers che conosciamo. Peccato solo che un paio di loro restino in secondo piano.

Jhc2Jeca

La versione PC

Veniamo quindi al sodo: come si comporta Marvel's Avengers su PC? Abbiamo effettuato diverse prove con la nostra configurazione, cercando di capire quale fosse esattamente il problema dietro alle performance inconsistenti del gioco. Sarebbe bello poter dire di aver scoperto l'arcano, ma la realtà dei fatti è che in questo momento probabilmente non esiste un setup in grado di far girare il titolo al massimo delle sue possibilità senza incorrere mai in un rallentamento.

Magari il motore grafico Crystal Engine semplicemente non è stato pensato per gestire tutta questa roba contemporaneamente. Ci ricordiamo tutti della Valle Geotermica di Rise of the Tomb Raider, e lì si trattava di muovere un unico personaggio all'interno di un'ambientazione ampia ma sostanzialmente vuota. Qui in pratica la storia si ripete, solo con molti più elementi sullo schermo, particellari a iosa e un livello di caos raramente riscontrabile in altri giochi. Difficile immaginare un esito differente, insomma.

Marvels Avengers 3 3Q86V0Q

Con una GTX 1080 Ti, Marvel's Avengers regge i 2160p con tutti gli effetti al massimo mantenendosi fra i 30 e i 40 frame al secondo, ma solo e unicamente nelle situazioni più tranquille, altrimenti diventa ingestibile. A 1440p sembra che il gioco ce la faccia a mantenere i 60 fps con qualche piccolo aiutino, ma basta farsi coinvolgere in un combattimento con diversi nemici per veder scendere il counter a livelli preoccupanti. 1080p, dunque? Ebbene, anche così non ci si mette al riparo dai cali: di norma si viaggia sugli 80-90 fotogrammi al secondo, ma ci sono situazioni (vedi la missione con Thor sull'Elicarrier Chimera) in cui si scende anche a 10-15 fps.

Questo enorme margine non è ovviamente normale, ma per il momento gli aggiornamenti rilasciati tanto da NVIDIA quanto da Crystal Dynamics non hanno risolto nulla. Il problema grosso è che lo scaler automatico non funziona: pur attivandolo per mantenere fisse le performance modificando dinamicamente la risoluzione, tutto ciò che si ottiene è un'assistenza blanda, del tutto insufficiente a risolvere questi problemi. A ciò si aggiunge inoltre un quantità di glitch che raramente abbiamo riscontrato in un prodotto tripla A al lancio.

Marvels Avengers 18

Nell'attesa di robusti update che possano migliorare tali aspetti dell'esperienza, ci si può mettere d'impegno con le tante regolazioni grafiche disponibili nel gioco e capire così se esiste un compromesso dignitoso. Si parte infatti da quattro preset generali (basso, medio, alto e molto alto) per arrivare alle singole voci, che includono sincronia verticale, antialiasing, riflessi, motion blur, illuminazione volumetrica, occlusione ambientale, dettagli, ombre, ombre di contatto, tassellatura, qualità degli effetti, profondità di campo, filtro e qualità delle texture, nonché un paio di effetti legati ai processori Intel per migliorare la resa dell'acqua e la distruttività ambientale.

Qualche parola infine su grafica e sonoro al di là delle performance. Rispetto ai materiali mostrati alcuni mesi fa, i vari Avengers hanno fortunatamente acquistato un pizzico di personalità in più: c'è davvero tanto di Scarlett Johansson nella Natasha Romanov del gioco, mentre per gli altri Avengers si è proceduto in maniera un po' vaga e poco ispirata. Tony Stark sta molto meglio coi capelli lunghi e l'elmo della sua armatura lascia parecchio a desiderare, Thor rende bene in t-shirt piuttosto che con il suo abito tradizionale, Banner è un bel personaggio che non ha però nulla dell'ometto gracile che dovrebbe essere in realtà. Kamala, probabilmente per via del fatto che è l'eroina meno nota del gruppo, è stata valorizzata molto meglio di tutti gli altri.

Marvels Avengers 04

I personaggi si muovono bene anche quando non era così semplice gestirne le caratteristiche, e le loro animazioni sono ottime e abbondanti. I nemici sono numerosi, ma appartengono tutti fondamentalmente alla stessa tipologia, e come detto i boss sono stati impiegati ben al di sotto delle loro possibilità: vedremo come crescerà questo aspetto dell'esperienza in futuro.

Vogliamo però ribadire, in chiusura, l'eccellente localizzazione in italiano: a parte qualche livello di volume troppo alto rispetto agli altri, è stato fatto un gran bel lavoro, in particolare con Tony Stark: riuscire a catturare l'essenza dell'interpretazione dell'Iron Man cinematografico non dev'essere stato semplice, eppure l'attore ce l'ha fatta. Davvero ottimi anche Kamala Khan, Bruce Banner e Black Widow, mentre su Thor e Cap si sarebbe potuto lavorare meglio.

Requisiti di Sistema PC

Configurazione di Prova
  • Processore: Intel Core i5 6600K
  • Scheda video: NVIDIA GeForce GTX 1080 Ti
  • Memoria: 16 GB di RAM
  • Sistema operativo: Windows 10
Requisiti minimi
  • Processore: Intel Core i3 4160
  • Scheda video: NVIDIA GeForce GTX 950, AMD Radeon 270
  • Memoria: 8 GB di RAM
  • Hard disk: 75 GB di spazio richiesto
  • Sistema operativo: Windows 10 a 64 bit
Requisiti consigliati
  • Processore: Intel Core i7 4770K, AMD Ryzen 5 1600
  • Scheda video: NVIDIA GeForce GTX 1060, AMD Radeon RX 480
  • Memoria: 16 GB di RAM
  • Hard disk: 110 GB di spazio richiesto
  • Sistema operativo: Windows 10 a 64 bit
Versione testata
PC Windows
Digital Delivery
Steam
Prezzo
59,99 €
Multiplayer.it

7.0

Lettori (27)

7.2

Il tuo voto

Ci sono momenti in cui Marvel's Avengers risplende in tutta la sua gloria, che si tratti di palesi citazioni visive, sequenze introspettive, piccole ma deliziose battute o scene che definire spettacolari è poco. Scorci che dimostrano lo straordinario potenziale di questo progetto e la grande abilità del team di sviluppo che se ne è occupato, ma che purtroppo non sono rappresentativi del prodotto nella sua totalità. I problemi del gioco sono abbastanza chiari e purtroppo sufficienti ad abbattere crudelmente la valutazione numerica, ma bisogna tenere ben presente che da qui a qualche mese il titolo di Crystal Dynamics potrebbe raccontarci una storia differente, trasformandosi finalmente nel gioiello che già ora è possibile intravedere.

PRO

  • Campagna coinvolgente, con alcuni momenti strepitosi
  • Personaggi resi molto bene sul fronte del gameplay
  • Una quantità enorme di contenuti...

CONTRO

  • ...ma al momento manca la varietà
  • Alcune meccaniche vanno migliorate
  • Su PC è troppo pesante e poco ottimizzato